Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Migranti ad Arezzo: dal 7 agosto stop a nuovi arrivi

Francesca Muzzi
  • a
  • a
  • a

Dal 7 agosto nessun migrante è stato più trasferito nel territorio aretino dai centri di prima accoglienza che si trovano nel Sud Italia. A quel lunedì risale l'arrivo dell'ultimo pullman che ha accompagnato ad Arezzo un gruppo di richiedenti asilo. Gli sbarchi sulle nostre coste sono diminuiti e, di riflesso, anche i trasferimenti nelle strutture di accoglienza sparse sul territorio italiano hanno subito un rallentamento se non addirittura uno stop. I numeri relativi ad Arezzo e alla sua provincia meritano un approfondimento. Negli ultimi venti giorni, dunque, nessun migrante è entrato per la prima volta in una delle 140 strutture che sono attive in praticamente tutti i comuni dell'Aretino. Nessun trasferimento in poco meno di un mese. Un dato opposto rispetto a quanto registrato negli ultimi mesi. Dalla metà di luglio ai primi di agosto i nuovi arrivi sono stati infatti 78, richiedenti asilo giunti a più scaglioni, partiti dai centri di Puglia e Sicilia che li avevano ospitati dopo gli sbarchi, e accompagnati e poi accolti in alcune strutture tra Monte San Savino, Capolona, Subbiano, Cortona, Montevarchi, San Giovanni Valdarno, Chitignano, Poppi e Terranuova. Dall'inizio dell'anno, invece, i nuovi arrivi sono stati 415. SERVIZIO COMPLETO SUL CORRIERE IN EDICOLA IL 28 AGOSTO 2017