Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Derubati mentre giocano a calcio a Villa Severi

Gli spogliatoi

Francesca Muzzi
  • a
  • a
  • a

La serratura sembra nuova di zecca, ma i ragazzi che si allenano quasi tutte le sere a Villa Severi, dicono che poi la porta va giù come niente e che “non è tanto quella la serratura che deve essere messa in sicurezza, quanto le due porte che sono all'interno e che conducono dentro i due spogliatoi”. I giocatori chiedono sicurezza, perché negli ultimi tempi a Villa Severi si sono verificati alcuni furti proprio dentro gli spogliatoi. Dai cellullari ai portafogli, ma anche oggetti all'apparenza più futili come le mutande, le sigaretti e un paio di calzini. “Tanto che all'inizio abbiamo pensato anche a qualche scherzo. Ma in realtà li avevano presi proprio. Calzini e mutande”. Al campo di Villa Severi si allenano soprattutto le squadre che partecipano ai campionati amatoriali. Una volta ci si allenava anche l'Arezzo, ma è un'altra storia che non c'entra niente con quello che sta succedendo da alcune settimane. “Il ladro o i ladri - raccontano i ragazzi che hanno subìto i furti - non agiscono tutte le sere, anche perché alla fine sarebbero scoperti. Si muovono una o due volte la settimana”. Tutto è cominciato un lunedì sera: “Era l'inizio di settembre - raccontano - quando abbiamo ricominciato gli allenamenti. Come sempre abbiamo lasciato i nostri oggetti personali dentro lo spogliatoio. Ci siamo subito accorti che non c'erano le serrature, ma eravamo anche abbastanza tranquilli. E invece a fine allenamento ecco la sorpresa. Non c'erano più i borselli, i cellulari e alcuni indumenti di vestiario”. Per tutta la settimana poi non succede più niente fino al lunedì successivo quando le squadre si ripresentano di nuovo al campo. “A fine allenamento ad un ragazzo era sparito il borsello che fortunatamente ha ritrovato, senza soldi, ma con i documenti, in un bidone della spazzatura. A quel punto abbiamo capito che non si trattava di un episodio sporadico, ma che invece qualcuno sapeva dei nostri spostamenti e orari e agiva quando le squadre erano in campo”. SERVIZIO COMPLETO SUL CORRIERE IN EDICOLA IL 15 SETTEMBRE 2017