Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Squadra prima "benedetta" e poi vincente

Francesca Muzzi
  • a
  • a
  • a

Una squadra di calcio, un prete, la benedizione e poi la partita e quell'inizio che nessuno dimentica. Per lo Spoiano essere approdato in Promozione è come se il topolino avesse partorito la montagna. Una piccola frazione del comune di Civitella della Chiana che conta una manciata di abitanti. Ecco perché quando lo scorso anno questa società vinse il campionato di Prima, dopo che l'anno prima aveva vinto quello di Seconda fu festa per giorni. Lo Spoiano era salito in Promozione e domenica 17 ha esordito contro il Cortona Camucia. In casa. Ha battuto 2-0 il Cortona, ma questo riguarda la cronaca puramente calcistica che trovate nelle pagine sportive. Quello che invece vogliamo raccontare è il pre gara. Partiamo col dire che da ieri sono cominciati tutti i campionati. Fino alla Seconda categoria - la Terza inizierà l'8 ottobre - la stagione calcistica ha ripreso a girare a pieni polmoni. E con il fischio d'inizio tornano in campo anche tutte le manie, i riti che accompagnano da anni il pallone. E il neo promosso Spoiano poteva essere da meno? Assolutamente no. E così tutta la squadra si è presentata nella chiesa di Spoiano per ricevere la benedizione da don Jean Marie Katentu Nkomania. “Non lo avevamo mai fatto - dice il dirigente Bichi - ma quest'anno abbiamo deciso di recarci in chiesa per prendere la benedizione. Del resto è il primo campionato di Promozione e ci sembrava giusto così”.  SERVIZIO COMPLETO SUL CORRIERE IN EDICOLA IL 18 SETTEMBRE 2017