Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Il 4 dicembre riapre il dormitorio a San Domenico

L'assessore alle politiche sociali, Lucia Tanti

Francesca Muzzi
  • a
  • a
  • a

Riapre il 4 dicembre il dormitorio di San Domenico. Ciò che era stato auspicato da più parti, a partire dal senzatetto che già in agosto aveva raccolto le firme, ora è ufficiale. Il dormitorio resterà aperto fino al 3 di aprile, sempre che le condizioni meteo lo permettano, altrimenti potrebbe essere posticipata la chiusura. “Ma la vera vittoria non è questa - dice l'assessore alle politiche sociali, Lucia Tanti - O per meglio dire è anche questa ed è solo grazie alla Caritas e ai volontari, ma un'altra vittoria importante sarà non avere più dormitori. Se su dieci senzatetto, almeno due venissero inseriti nel percorso di recupero, sarebbe già importante”. La novità rispetto allo scorso anno è il corso di formazione che la Asl farà ai volontari che prestano servizio a San Domenico. “Considerate le situazioni che ci sono, in caso di prima necessità, magari in attesa del 118, i volontari potranno prestare un primo soccorso”, spiega l'assessore Tanti. Per il resto il dormitorio di San Domenico avrà la stessa gestione di un anno fa. Ovvero quella della Caritas. “Dobbiamo dire un enorme grazie alla Caritas che anche quest'anno si prende a carico l'impegno del dormitorio che non è affatto semplice”. Insieme alla Caritas ci sarà la collaborazione della Fraternita Bindi dove i senzatetto la mattina potranno andare a fare la doccia. ARTICOLO COMPLETO SUL CORRIERE IN EDICOLA IL 2 NOVEMBRE 2017