Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Pupo: "Diecimila euro per l'Arezzo. Forza ragazzi!"

Francesca Muzzi
  • a
  • a
  • a

Aveva promesso che avrebbe aiutato l'Arezzo e così ha fatto. Pupo, ha messo sul conto corrente 10mila euro. Insieme a lui anche altri due imprenditori aretini “amici miei”, dice Enzo Ghinazzi. Tra Pupo e l'Arezzo c'è un legame che va oltre la sua appartenenza alla città. Pupo, nel 1982, scrisse “Canzone Amaranto” l'inno che ancora oggi risuona allo stadio. “Ho versato nel conto corrente - dice Enzo Ghinazzi - quello aperto dal sindaco Ghinelli, diecimila euro. Sono tanti soldi, anche per me, ma l'ho fatto con il cuore, perché non voglio che l'Arezzo muoia. L'Arezzo non deve sparire”. Davanti al giudice giovedì 15 marzo servono le garanzie per gli stipendi di venerdì 16 marzo. Servono 372mila euro che sono i soldi per pagare i giocatori e i tesserati. Il sindaco Ghinelli nel suo appello alla città ha anche detto che se alla fine mancheranno pochi spiccioli come diecimila euro, saranno gli amministratori comunali ad autotassarsi. Pronta a chiudere il cerchio mettendo la differenza anche la cordata di Pieroni. ARTICOLO IN EDICOLA SUL CORRIERE IL 14 MARZO 2018