Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Ostaggi in un supermercato: 3 morti, assalitore ucciso

Federico Sciurpa
  • a
  • a
  • a

L'incubo è tornato. Torna la paura in Francia. Una persona armata è entrata in un supermercato a Trebes, nel dipartimento dell'Aude, urlando "Allahu Akbar" e prendendo in ostaggio alcune persone. L'assalitore ha affermato di appartenere al gruppo terrorista Stato islamico. E dopo circa quattro ore rimasto asserragliato all'interno del market è stato ucciso dalle forze dell'ordine che hanno fatto irruzione nel negozio: un agente durante il blitz è stato ferito. "Tutto porta a credere che si tratti di un attacco terroristico", ha dichiarato il presidente francese Emmanuel Macron. Il bilancio è di tre morti e due feriti, di cui uno in gravi condizioni. I clienti e i dipendenti, dopo circa due ore, sono riusciti a uscire dall'edificio. Il terrorista, un marocchino di circa trent'anni, noto ai servizi d'intelligence per radicalizzazione islamista e già condannato per possesso d'armi illegali, è rimasto invece dentro il supermercato armato di un coltello, pistola e granate. Con lui un ufficiale della gendarmeria. Durante l'attacco ha chiesto la liberazione di Salah Abdeslam, unico membro ancora in vita dei commando terroristici responsabili degli attentati di Parigi e Saint Denis, attualmente detenuto in Francia. La dinamica dell'assalto ricorda quella dell'attentato nel supermercato kosher di Parigi del 2015 in cui furono uccise quattro persone. I media francesi hanno riferito che nella mattinata a Carcassonne un poliziotto è stato ferito: stava facendo jogging con tre colleghi quando un uomo armato ha aperto il fuoco dall'auto che aveva rubato uccidendo il passeggero e ferendo l'autista. Ha percorso circa 10 chilometri a bordo del veicolo ed è poi entrato a piedi nel supermercato Super U di Trebes.