Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

L'impresa dell'Arezzo diventa un docu-film

Le prime riprese allo stadio

Francesca Muzzi
  • a
  • a
  • a

Che l'impresa dell'Arezzo fosse qualcosa di storico lo si era visto e vissuto in questi mesi. Da febbraio fino a Carrara un susseguirsi di emozioni. Ma che già l'impresa dell'Arezzo stia anche per diventare un docu-film, è qualcosa che spiazza. Invece in città ci sono già telecamere pronte ad intervistare i protagonisti e i tifosi. Sono le telecamere di Luca Guardabascio, un regista di Salerno che ha lavorato undici anni in Raiinsieme all'aretino Gianni Pagliazzi. “In questi giorni stiamo girando alcune scene in città - dice Guardabascio - Mi piacerebbe intervistare i grandi personaggi che sono passati da qui. Come Antonio Conte o Maurizio Sarri. Tutto questo per arrivare alla parte che più ci interessa e cioè l'impresa che ha compiuto l'Arezzo quest'anno”. Il primo passo è stato quello di intervistare i tifosi di Orgoglio Amaranto. La prima proiezione sarà solo per gli aretini all'Europlex. ARTICOLO SUL CORRIERE IN EDICOLA IL 16 MAGGIO