Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Ilaria Bidini al Ministro Fontana: "Ci aiuti, non ci ghettizzi"

Ilaria Bidini

Francesca Muzzi
  • a
  • a
  • a

Ilaria va nelle scuole. La sua battaglia contro il bullismo - ne è vittima quasi tutti i giorni - e contro le barriere mentali e fisiche la lotta ogni giorno. A febbraio il presidente Sergio Mattarella le consegnò l'onoreficenza di Cavaliere della Repubblica. Dalla sua carrozzina - è affetta da osteogenesi dalla nascita - grida al mondo che “i disabili sono persone come tutte le altre” e oggi che il Governo del presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha istituito il ministero della famiglia e della disabilità presieduto da Lorenzo Fontana, Ilaria ha una sola raccomandazione: “Ministro ci difenda. Sempre. E non ci ghettizzi. Perché noi disabili tendiamo un po' a ghettizzarci. A piangerci addosso. E invece il mondo deve capire che siamo come tutti gli altri”.   Ilaria plaude il nuovo ministero: “E' la prima volta che ne abbiamo uno tutto per noi, per questo, spero che le battaglie che abbiamo portato avanti, finora, adesso abbiano una voce. C'è ancora tanto da fare. A cominciare dalle barriere architettoniche e poi i diritti. I disabili devono avere i diritti di tutti e, se potessi dare un consiglio al ministro Fontana, gli direi di vederci con gli occhi come tutte le altre persone”.  ARTICOLO COMPLETO IN EDICOLA SUL CORRIERE IL 3 GIUGNO 2018