Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Migrante sul bus sferra pugno al controllore

default_image

Francesca Muzzi
  • a
  • a
  • a

Verificatore della Tiemme aggredito durante un controllo sulla validità del biglietto da un giovane migrante del Sudan di 25 anni, che insieme a un amico stava viaggiando sull'autobus Arezzo Bettolle, nel pomeriggio di sabato 21 luglio, all'altezza di Olmo. Il controllore ha rimediato un pugno al volto e il giovane è stato denunciato dalla polizia. Tutto è partito dal fatto che il biglietto non era regolare e che per il migrante era scattata la multa. La segnalazione dell'ennesimo spiacevole episodio registrato da autisti e controllori in servizio sugli autobus, spesso alle prese con “portoghesi” persino violenti, arriva anche dal presidente Tiemme Massimiliano Dindalini: “Stavano effettuando il controllo ed elevando una multa perché un passeggero non era in regola. Il nostro dipendente si è fatto medicare, l'ho sentito al telefono e adesso sta meglio”. ARTICOLO SUL CORRIERE IN EDICOLA IL 27 luglio 2018