Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Rapina il Penny e minaccia il dipendente con la pistola

Giorgio Innocenti

Francesca Muzzi
  • a
  • a
  • a

Gli ha puntato contro la pistola mentre stava chiudendo il supermercato. Gli ha intimato di aprire la cassa e dargli tutto il contante e lui, Giorgio Innocenti, dipendente del Penny Market ha aperto il cassetto e gli ha consegnato 700 euro circa. “Quello che era rimasto in cassa”, dice mentre racconta ciò che è successo lunedì 10 dicembre intorno alle 20.30, quando insieme alla sua collega stavano finendo il lavoro. “Saranno state le 20.30 - racconta Giorgio Innocenti da anni uno dei dipendenti del supermercato - D'un tratto mi si palesa davanti questa persona. Era incappucciato. A stento vedevo gli occhi. Parlava italiano, ma sembrava che avesse un vago accento dell'est”. Giorgio e il rapinatore, faccia a faccia. “Appena mi ha visto ha tirato fuori la pistola e me l'ha messa davanti al petto. Mi ha detto ‘apri la cassa e dammi tutto quello che c'è dentro'”.  ARTICOLO IN EDICOLA SUL CORRIERE IL 13 DICEMBRE 2018