Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Ex calciatore assalito da cinghiale

Francesca Muzzi
  • a
  • a
  • a

Paura tanta ma fortunatamente nessun danno. Protagonista Luca Lacrimini, ex calciatore professionista biturgense, che ha vestito le maglie di Sansepolcro, Sangiovannese, Frosinone, Ancona, Perugia sino alla prestigiosa casacca azzurra del Napoli nel corso di una luminosa e apprezzata carriera densa di soddisfazioni. Luca, che ha da poco passato la soglia dei 40 anni, ha avuto un incontro ravvicinato con uno di quegli animali che è sempre bene non trovarsi di fronte: il cinghiale. Il territorio tiberino è da sempre area dove l'ungulato è di casa, in zone collinari ma ultimamente anche a quote più basse, sul fondovalle. E venerdì 3 maggio il cinghiale si è materializato in uno dei sentieri più attraversati da chi appena ha un po' di tempo libero si diletta in camminate o corsette in aperta campagna. Nell'occasione il tratto che costeggia il fiume Tevere sotto il ponte che sorge sulla Senese Aretina e che nella sua direttrice porta a località Banchetti e ai Tufi, nei pressi della frazione di Gricignano.  ARTICOLO IN EDICOLA SUL CORRIERE IL 4 MAGGIO 2019