cannocchiale

Arezzo

Casa dell'Energia: ha fischiato la sirena dell'ex fonderia Bastanzetti

26.09.2016 - 11:54

0

Se il recupero della Fortezza, non più medicea ma semplicemente di Arezzo, ha riscoperto due millenni di storia aretina, la Casa dell'Energia, sorta, sempre con il cofinanziamento del Piuss, sui ruderi della ex Fonderia Bastanzetti nel bastione di Porta Buia, riscopre le origini della prima industria aretina. Nata nel 1889, grazie al felice incontro in treno tra Donato Bastanzetti che da Udine stava andando al sud per acquistare un'azienda, e il presidente della Camera di Commercio di Arezzo che lo convinse a fermarsi ad Arezzo: dove c'era appunto una officina da comprare. Bastò spostarla di pochi metri e cominciò a suonare la sirena della Fonderia Bastanzetti. Nessuno come gli addetti ai forni di via Leone Leoni conosceva in Italia l'arte di fondere la ghisa e le campane, come quella che suonava all'ingresso di Addis Abeba quando era colonia italiana, o che suonò sull'Andrea Doria prima che, speronata da un mercantile svedese, affondasse al largo delle coste atlantiche americane. La sirena ha smesso di suonare solo dopo quasi cent'anni, quando nel 1987, da quello che le bombe avevano risparmiato durante la guerra, uscì l'ultima fusione. Sentirla risuonare, come se due giorni fa si ricominciasse a mettere nel forno ferro e carbone, riporta sì alle origini dell'industria e dell'energia in città, ma niente come il ritorno di uno dei simboli della storia industriale aretina è più attuale per ridare vita alla vecchia fonderia. Una vita ripresa quasi all'insegna della continuità, con la Casa dell'Energia, frutto di un progetto di recupero firmato da uno studio genovese per un investimento di due milioni cofinanziato dal Piuss. Non ci sarà più il carbone, ma c'è una grande pergola di pannelli fotovoltaici per alimentare una struttura dove le nuove fonti energetiche sono il veicolo di ricerca, studio, consulenze per cittadini e imprese di una nuova era produttiva e ambientale. Il ritorno in vita dell'ex fonderia sotto le vesti della seconda Casa dell'Energia nata in Italia dopo quella della ex stazione dell'Aem di Milano, meritava una celebrazione in grande stile: se all'interno della struttura ridisegnata in forme architettoniche ariose quanto accoglienti non poteva mancare una folla di aretini legati alla storia e al futuro della città, nella sala convegni, dove si alternavano interventi di storici, esperti di ambiente e autorità, non poteva mancare l'anima del Piuss che ha ridato vita alla ex fonderia, l'ex assessore Franco Dringoli. "E' stata proprio la sua passione - ha detto Gianni Gori, presidente di Graziella Holding che ha finanziato il progetto che si è aggiudicato il bando di gara per la gestione della Casa dell'Energia - a contagiarmi e a convincermi a lanciare una nuova sfida all'insegna delle nuove fonti energetiche". Una sfida raccolta da Graziella Holding e da due partner, uniti in "Nuova Energia", la società presieduta da Fabio Mori che gestirà per 15 anni le attività della "Casa dell'Energia". "Quindici anni - dice Fabio Mori, che della Casa dell'Energia è il direttore - che ci vedranno impegnati in un salto di qualità nella cultura ambientale, attraverso attività di sensibilizzazione verso le nuove fonti energetiche, consulenze mirate ai cittadini e alle imprese, programmi di formazione anche in collaborazione con le Università, incontri e convegni sugli sviluppi più attuali in tema energetico". Una nuova fabbrica, con nuovi forni per fondere progetti di una città che fa fatica a condividerne uno con tutte le sue componenti. E ritrovarsi in un luogo simbolo di un'era felice, aperto all'ingresso della città, fatto apposta per una aggregazione sociale, altrimenti detto Urban center, può almeno rendere più leggera la fatica di far crescere insieme la città, almeno per i prossimi quindici anni.

Romano Salvi

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Sirene spiegate e applausi, l'omaggio dei vigili del fuoco agli operatori sanitari a New York

Sirene spiegate e applausi, l'omaggio dei vigili del fuoco agli operatori sanitari a New York

(Agenzia Vista) New York, 04 aprile 2020 Sirene spiegate e applausi, l'omaggio dei vigili del fuoco agli operatori sanitari a New York I vigili del fuoco di New York hanno reso omaggio agli operatori sanitari in prima linea per combattere l'emergenza coronavirus, fermandosi con le sirene spiegate ad applaudire fuori dagli ospedali. Fonte: Twitter Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

 
Coronavirus, Tremonti: "Eurobond sarebbero stati soluzione maestra"

Coronavirus, Tremonti: "Eurobond sarebbero stati soluzione maestra"

(Agenzia Vista) Roma, 04 aprile 2020 Coronavirus, Tremonti: "Eurobond sarebbero stati soluzione maestra" La videovconfereza di Europa Etica dei cittadini e delle autonomie, con la partecipazione di Giulio Tremonti, del presidente di Federterziario, Nicola Patrizi, del presidente dell'associazione Guido Carli, Federico Carli e con Angelo Polimeno Bottai, presidente di Eureca e vicedirettore del ...

 
Video Elettra Lamborghini, piccolo paziente e due infermiere ballano all'ospedale Musica (e il resto scompare)
Social

Video Elettra Lamborghini, piccolo paziente e due infermiere ballano in ospedale Musica (e il resto scompare)

"Il video più bello che vedrai oggi". Esulta Elettra Lamborghini nel pubblicare un filmato sul suo profilo Instagram. E ha ragione. Si tratta di immagini molto particolari, soprattutto in piena quarantena da Coronavirus. Mostrano, infatti, un piccolo paziente dell'Ospedale Pausilipon di Napoli mentre balla in corsia insieme a due infermiere, sulle note del brano Musica (e il resto scompare), ...

 
De Luca: "A Pasqua state a casa e fate la pastiera anche se sarà una sozzeria"

De Luca: "A Pasqua state a casa e fate la pastiera anche se sarà una sozzeria"

(Agenzia Vista) Napoli, 04 aprile 2020 De Luca: "A Pasqua state a casa e fate la pastiera anche se sarà una sozzeria" "A Pasqua non rilassiamoci, e’ un periodo delicato, rimanete a casa, magari imparate a fare pranzi e dolci. Fate le pastiere. Non dico di mangiarle, almeno le prime saranno una sozzeria, ma dopo i primi esperimenti impareremo. L’importante è che rimaniate in casa”. Così il ...

 
Vasco Rossi e la musica: "Così facciamo urlare le idee. Arrivano al cuore"

Social

Vasco Rossi e la musica: "Così facciamo urlare le idee. Arrivano al cuore"

La forza nella musica. Anche e soprattutto in tempo di Coronavirus. Vasco Rossi, attivissimo sui social negli ultimi tempi, esalta con un post sui suoi profili l'importanza ...

04.04.2020

Video Elettra Lamborghini, piccolo paziente e due infermiere ballano all'ospedale Musica (e il resto scompare)

Social

Video Elettra Lamborghini, piccolo paziente e infermiere ballano in corsia

"Il video più bello che vedrai oggi". Esulta Elettra Lamborghini nel pubblicare un filmato sul suo profilo Instagram. E ha ragione. Si tratta di immagini molto particolari, ...

04.04.2020

Un posto al sole si ferma a causa del Coronavirus, dal 6 aprile le repliche della sedicesima stagione

Televisione

Un posto al sole si ferma a causa del Coronavirus, dal 6 aprile le repliche della sedicesima stagione

Un posto al sole si ferma a causa del Coronavirus. La popolare soap opera da lunedì 6 aprile 2020 andrà in onda riproponendo gli episodi della sedicesima stagione, girata a ...

04.04.2020