Il Pd si aggrappa ad una Margherita

Il Pd si aggrappa ad una Margherita

18.06.2017 - 12:26

0

Non era facile reggere alle pressioni di una partita che per il Pd aretino, dopo la serie interminabile di sconfitte dei suoi candidati a sindaco di stampo renziano in ogni comune in cui si è votato da due anni a questa parte, segnava lo spartiacque tra l’egemonia di un passato neppure troppo lontano e il ribaltamento dei ruoli nella guida amministrativa del territorio. Già i due avversari di Margherita Scarpellini, sindaco uscente di Monte San Savino e ricandidata alla guida di un centrosinistra sempre più raro nel panorama politico locale e nazionale, erano abbastanza agguerriti per dare per scontata la conferma della sindaca, stretta tra due fuochi, uno di centrodestra a guida Forza Italia, uno alimentato da forze composite, non esclusi propellenti renziani. Se poi alle pressioni del fuoco nemico si aggiungono quelle del fuoco amico che per non estinguersi punta tutto su Monte San Savino come ultimo baluardo contro gli assalti delle liste di centrodestra, ci vuole la forza dei nervi distesi per respingere tutti gli agguati. Non è un caso che a trovare questa forza sia stata una donna: lo è ancora meno se a trovarla sia stata una donna che ha sempre bevuto, come suggeriva il mitico Ernesto Calindri, l’amaro Cynar della cultura. Un amaro che manca da troppo tempo sui tavoli della politica.
Margherita Scarpellini sarà anche una donna di altri tempi, una donna che, pur nella concretezza delle donne di altri tempi, crede ancora negli ideali della politica, ma è proprio per questo che riesce da più di cinque anni a tenere unite tutte le forze del centrosinistra, un’impresa che ormai nel territorio dove è nato l’Ulivo, non riesce a nessun altro candidato del Pd. E non è neanche tanto singolare, come potrebbe all’apparenza sembrare, che l’impresa riesca fino ad assumersi l’onere vincente di baluardo del Pd, ad una donna che al Pd non è neppure iscritta. E’ vero che ora la tentazione di iscriversi ha ammesso di averla, ma se lo farà, sarà soprattutto per spargere nel partito il seme, che lei ha sempre conservato, di quello che a parole chiamano tutti inclusione: e che nei fatti si è disperso nelle tentazioni della autoreferenzialità. Non sarà, neppure questa, una impresa facile.
Ma l’esempio di Monte San Savino - a dirlo è stato il segretario provinciale del Pd Massimiliano Dindalini - è la prova della fiducia che gli elettori sono disposti a concedere a chi si propone con un programma aperto a tutte le culture del centrosinistra. E se a dirlo è il segretario provinciale, uno dei pochi di Piazza Sant’Agostino, a sostenere Margherita Scarpellini nella sua campagna elettorale, insieme a Luciano Ralli, sempre meno al centro del cerchio magico renziano, e all’assessore regionale Vincenzo Ceccarelli, significa che di esempi come quello di Monte San Savino il Pd ha bisogno come chi non ce la fa a respirare ha bisogno di una bombola di ossigeno.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Luciano Ligabue torna live da aprile con un tour europeo

Luciano Ligabue torna live da aprile con un tour europeo

Reggio Emilia, 24 gen. (askanews) - E' proprio il Liga a dare l'annuncio. In attesa di "30 anni in un giorno", l evento live in data unica il 12 settembre alla RCF Arena Reggio Emilia (Campovolo), che ha già registrato il sold out con 100.000 biglietti venduti, Luciano Ligabue da aprile tornerà a esibirsi nelle principali città europee con il tour "EUROPE 2020". Prima tappa sarà quella del 23 ...

 
Pino Insegno-Alessia Navarro, una coppia per "Imparare ad amarsi"

Pino Insegno-Alessia Navarro, una coppia per "Imparare ad amarsi"

Roma, 24 gen. (askanews) - Coppia nella vita e sul palcoscenico, Pino Insegno e Alessia Navarra portano in scena dal 29 gennaio al 16 febbraio al Teatro della Cometa di Roma "Imparare ad amarsi". Basato su un testo di enorme successo in Francia, lo spettacolo di Pierre Palmade e Muriel Robin, diretto da Siddhartha Prestinari, racconta una storia d'amore, in maniera divertente. "Una commedia ...

 
Le metropoli di Gabriele Basilico al Palaexpo di Roma

Le metropoli di Gabriele Basilico al Palaexpo di Roma

Roma 24 gen. (askanews) - Gabriele Basilico è stato un grande narratore del paesaggio urbano: ha fotografato le città e le loro stratificazioni, ne ha immortalato le periferie, la forza e le fragilità, e il Palazzo delle Esposizioni di Roma gli rende omaggio con una grande mostra dal titolo "Metropoli". Fino al 13 aprile sarà possibile vedere 250 scatti, in diversi formati, realizzati tra gli ...

 
Festival di Sanremo 2020, scoppia caso sul cachet di Roberto Benigni: ecco quanto guadagna

Verso la kermesse

Festival di Sanremo 2020, scoppia caso sul cachet di Roberto Benigni: ecco quanto guadagna

Un altra polemica sul Festival di Sanremo 2020. Al centro del caso c'è Roberto Benigni. Dagospia  ha scritto che per la performance dell’attore e regista premio Oscar la Rai ...

24.01.2020

C'è Posta per te di sabato 25 gennaio, Banderas e Michelini super ospiti

Televisione

C'è Posta per te di sabato 25 gennaio, Banderas e Michelini super ospiti

Ospiti di primo piano per la puntata di domani sera, sabato 25 gennaio 2020, di C'è Posta per Te su Canale 5. Per approfondire leggi anche: C'è posta per te, successo per la ...

24.01.2020

Tv, ascolti 23 gennaio: Don Matteo senza rivali vince ancora con 6 milioni di telespettatori

Televisione

Tv, ascolti 23 gennaio: Don Matteo senza rivali vince ancora con 6 milioni di telespettatori

Un trionfo per Don Matteo e anche l'Umbria, dove la fiction è girata, ottiene un grande successo televisivo. Don Matteo è davvero senza rivali nel prime time. Ieri sera, ...

24.01.2020