La Buona Scuola del Redi

La Buona Scuola del Redi

26.11.2017 - 12:45

0

Non è la prima volta che tocca alla scuola dare un esempio di Buona Scuola. Non è neppure la prima volta che gli allievi superano i maestri. Se poi a insegnare come si fa la Buona Scuola sono i ministri delle riforme scolastiche a getto continuo, non c’è da meravigliarsi troppo se capita che alla loro scuola debbano pensarci da soli gli studenti, i loro genitori, gli amici dei genitori, gli insegnanti e un preside lungimirante. Una scuola con la s minuscola, ma che ha tanto da insegnare a quella con la S maiuscola, soprattutto quando quella con la S maiuscola si fregia da sola del titolo di “Buona”.  Una scuola con la s minuscola come il Liceo Scientifico Francesco Redi  di Arezzo,  che ha quasi cent’anni ma va di corsa come avesse l’età dei suoi studenti. A tirare la volata è il preside Anselmo Grotti, ma a vincerla è tutta la scuola: due medaglie d’oro in due anni l’ha già vinte con la sua sezione linguistica premiata come la migliore d’Italia dalla Fondazione Agnelli. Ma non sono le medaglie  che il Redi, dal preside agli studenti fino ai genitori, ha voluto mostrare alla stampa qualche giorno fa nell’aula magna di via Leone Leoni.  Ha voluto dimostrare come la scuola, anche quella con la S maiuscola, possa andare oltre i soliti slogan del suo distacco da un mondo che sta fuori e che fa poco o niente per dare un po’ di speranza a chi in quel mondo sta per entrarci. E dimostrarlo per il preside e i suoi ragazzi non è stato difficile: non hanno sbandierato promesse e intenti velleitari come quelli che arrivano da chi la scuola la governa dall’alto.  Non prima di metterci la testa e le mani, ma quando ormai quasi tutto è stato fatto, hanno presentato il loro progetto, per la loro scuola e per la loro città. Unico in Italia come frutto esclusivo di tutte le componenti di una scuola, a partire dalla sua struttura finanziaria per finire con quella architettonica.  Unico e innovativo anche perché quello che partirà con l’inizio dell’anno e si realizzerà  entro il 2019 con la costruzione, affiancata al Liceo, di una sala polifunzionale con palestra e spazi per eventi in grado di ospitare 500 persone, è un progetto che ha confini sociali e culturali che vanno perfino oltre quelli educativi della scuola. Unico e, se non fosse per il suo ruolo propulsivo delle attività economiche e commerciali sulle quali si affaccia la struttura, perfino pieno di sorprese, per l’impresa di coinvolgere sullo stesso progetto tutte le associazioni di categoria in una città nel cui linguaggio non figura la parola partecipazione. Un’impresa riuscita al preside Grotti, al cui fianco nell’aula magna erano i rappresentanti della Provincia, di Confcommercio, Confesercenti, Confartigianato e Cna. Per confermare una adesione, non solo a parole, ad un progetto per la scuola, ma anche per la città, per il suo centro storico al quale il progetto del Redi offre una boccata di ossigeno. E poi si dice che la scuola è chiusa tra le sue mura. Quelle dell’aula Magna del Redi  sono sempre aperte. Anche per chi quello di frenare l’esodo dei residenti dal centro storico è un compito assegnato dagli elettori. Anche per chi, come il Comune, ha invece marinato un giorno di lezione del Redi.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Eutanasia legale, Mara Maionchi sostiene "Liberi fino alla fine"

Eutanasia legale, Mara Maionchi sostiene "Liberi fino alla fine"

Roma, 17 set. (askanews) - Anche Mara Maionchi chiede al Parlamento di farsi vivo insieme ai protagonisti di "Liberi fino alla fine", la grande manifestazione/evento organizzata da Associazione Luca Coscioni in programma dalle 16 alle 23 di giovedì 19 settembre presso i giardini intitolati a Piergiorgio Welby, a Roma, in Piazza San Giovanni Bosco. A sei anni dal deposito della proposta di legge ...

 
Matteo Renzi lascia il Pd per una Casa nuova, Zingaretti: errore

Matteo Renzi lascia il Pd per una Casa nuova, Zingaretti: errore

Roma, 17 set. (askanews) - Con una intervista a La Repubblica, Matteo Renzi ha annunciato la rottura e la scissione dal Partito democratico. "Voglio passare i prossimi mesi a combattere contro Salvini", ha dichiarato l'artefice della nascita del governo giallo-rosso e della conseguente caduta del Matteo sovranista. I parlamentari che seguiranno il senatore fiorentino ed ex premier saranno una ...

 
Berselli (Autorità bacino): fermiamo rifiuti di plastica sul Po

Berselli (Autorità bacino): fermiamo rifiuti di plastica sul Po

Roma, 17 set. (askanews) - "Noi ci occupiamo ovviamente di pianificazione perché siamo l'autorità di bacino distrettuale. L'acqua del fiume è migliorata perché ci sono depuratori che stanno lavorando. E quindi dal punto di vista biologico la fauna ittica è aumentata. Però dobbiamo anche fermarci e discutere su quelli che sono gli inquinanti. In questo caso partiamo con la macro plastica quindi ...

 
"La professione del fabbro va tutelata", l'appello lanciato durante la Biennale dell'arte fabbrile

Stia

"La professione del fabbro va tutelata", l'appello lanciato durante la Biennale dell'arte fabbrile

"Il fabbro non è una figura professionale riconosciuta e stiamo lavorando (insieme ad un’agenzia formativa) per farla inserire nel catalogo delle figure professionali. Anche ...

31.08.2019

La Compagnia del Polvarone al Ferragosto Puggiulino con la commedia "La calunnia è un venticello"

Arezzo

Compagnia del Polvarone: in scena "La calunnia è un venticello"

Tradizionale appuntamento del Ferragosto Puggiulino di Arezzo con la Compagnia del Polvarone, che come consuetudine da alcuni anni presenta proprio a Le Poggiola l’anteprima ...

16.08.2019

Torna il Concorso Polifonico Internazionale ad Arezzo

Dal 17 al 24 agosto

Torna il Concorso Polifonico Internazionale ad Arezzo

La musica polifonica internazionale si incontra ad Arezzo: dal 17 al 24 agosto, la Fondazione Guido d’Arezzo rinnova l’appuntamento con il Concorso Polifonico Internazionale ...

11.08.2019