BancaEtruria: tante stranezze, una sola fine

BancaEtruria: tante stranezze, una sola fine

03.12.2017 - 14:56

0

Come direbbe Renzi, BancaEtruria era solo una banchetta: di certo non era Lehman Brothers, la prima e unica banca americana fallita per i titoli tossici. Eppure sulla fine di BancaEtruria, quando siamo ancora solo all’inizio dei lavori della Commissione d’inchiesta sulle banche, ce n’è già abbastanza, e anche di più che sul fallimento del gigante finanziario americano, perché possa occuparsene il regista J.C. Chandor con un suo film, come Margin Call che racconta il dramma  Lehman Brothers e suoi risparmiatori.  Il regista non avrebbe neppure tanto da faticare per la sceneggiatura di BancaEtruria: gli basterebbe leggere  i fiumi d’inchiostro che in questi giorni scorrono sulle pagine di tutti i maggiori quotidiani italiani. Ci troverebbe una trama già fatta, ancora prima che la Commissione volti pagina per occuparsi di banche e non banchette,  con capitoli pieni di dubbi, stranezze, suspence. Strano,- come ha detto in commissione il pm di Arezzo, Roberto Rossi, è che Bankitalia abbia inoltrato a BancaEtruria un invito di integrazione con la Popolare di Vicenza che era in condizioni simili.  E a saperlo poteva e doveva solo Bankitalia. Che, però, ha fatto di più: ha dato l’ok a Bpvi per annunciare il 28 maggio del 2014 il lancio dell’Opa sul 90 per cento del capitale di BancaEtruria a un euro per azione, il 25,8 per cento in più della quotazione in Borsa nel giorno del lancio dell’offerta.  Fulmini e saette, ma questi per ora non sono ancora caduti nella Commissione presieduta da Casini, entrarono nella sala del consiglio di Palazzo Cavallo, presieduta dal sindaco Fanfani, per opporsi all’Opa di Vicenza a tutela del radicamento nel territorio della banca aretina  che aveva 130 anni di vita. Anche i fulmini e le saette di Palazzo Cavallo potrebbero far parte della sceneggiatura del prossimo film , insieme all’esultanza di chi il 22 novembre del 2015 festeggiò la firma appena apposta da Renzi e Padoan sul decreto salvabanche che in realtà segnava la fine di BancaEtruria, la cancellazione dei suoi 65mila azionisti, l’azzeramento delle obbligazioni, per finire con il radicamento di BancaEtruria nelle mani, non di Vicenza, ma di Bergamo.  Neanche una parola sull’Opa fecero in tempo a dire gli azionisti. Per loro parlarono presidente e vicepresidente  di BancaEtruria, Lorenzo Rosi e Pierluigi Boschi, che insieme al Cda respinsero al mittente l’Opa, che significa offerta di acquisto per contanti e non per scambio di azioni come una Ops. Respinta senza convocare l’assemblea dei soci che, per legge, era la sola che poteva decidere se accettare o no l’offerta di un euro per azione.  Che il no a Vicenza, come afferma nella sua citazione il commissario liquidatore di BancaEtruria, Giuseppe Santoni, abbia provocato un mancato introito di 212 milioni, è facile capirlo con la semplice moltiplicazione del numero delle azioni per un euro. Più strano il fatto che, prima di firmare il primo e unico bail in applicato in Europa a quattro banche, sia stato respinto, per timore di una reprimenda dell’Europa, il piano di salvataggio del Fondo Interbancario, con risorse  ritenute pubbliche ma che  sono poi servite a salvare proprio la Popolare di Vicenza e  Veneto Banca, senza contare Mps. Meno strano il fatto che sia successo in Italia, piuttosto che in Germania, dove con fondi pubblici erano state già salvate circa 300 piccole casse di risparmio. Non è l’Italia il Paese dei due pesi, due misure?

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Il leader delle Sardine Santori: "Se continuiamo così il populismo ha già perso"

Il leader delle Sardine Santori: "Se continuiamo così il populismo ha già perso"

(Agenzia Vista) Bologna, 19 gennaio 2020 Il leader delle Sardine Santori: "Se continuiamo così il populismo ha già perso" A Bologna l'evento delle sardine in Piazza VIII Agosto. Sul palco saliranno i Malavoglia, Le Altre di B, Mario Ferrara, Joycut, Rumba de Bodas, Matilda De Angelis e Cristiana Dell'Anna, Skiantos, Fabrizio Barca e Patrizio Roversi, Casa del Vento, Barbabardò, Sandro Ruotolo e ...

 
Il leader delle Sardine Santori: "Siamo nati perché ci  eravamo rotti i co****ni"

Il leader delle Sardine Santori: "Siamo nati perché ci eravamo rotti i co****ni"

(Agenzia Vista) Bologna, 19 gennaio 2020 Il leader delle Sardine Santori: "Siamo nati perché ci eravamo rotti i co****ni" A Bologna l'evento delle sardine in Piazza VIII Agosto. Sul palco saliranno i Malavoglia, Le Altre di B, Mario Ferrara, Joycut, Rumba de Bodas, Matilda De Angelis e Cristiana Dell'Anna, Skiantos, Fabrizio Barca e Patrizio Roversi, Casa del Vento, Barbabardò, Sandro Ruotolo e ...

 
Libia, Merkel: "Tutti d'accordo su soluzione politica"

Libia, Merkel: "Tutti d'accordo su soluzione politica"

(Agenzia Vista) Berlino, 19 gennaio 2020 Libia, Merkel: "Tutti d'accordo su soluzione politica" “Siamo Stati Uniti nel dire che crediamo che una soluzione politica sia necessaria, è diventato molto evidente nelle ultime settimane e negli ultimi mesi che non può esserci soluzione militare a questo conflitto perché andrebbe solo ad accrescere la sofferenza del popolo libico.” Così la Cancelliera ...

 
Libia, Di Maio: "Accordo fa ben sperare per futuro popolo libico"

Libia, Di Maio: "Accordo fa ben sperare per futuro popolo libico"

(Agenzia Vista) Berlino, 19 gennaio 2020 Libia, Di Maio: "Accordo fa ben sperare per futuro popolo libico" "Accordo fa ben sperare per futuro popolo libico". Così il ministro degli Affari Esteri, Luigi Di Maio, incontrando la stampa al termine della Conferenza di Berlino sulla Libia. Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

 
Chiara Ferragni, selfie bomba a seno nudo davanti allo specchio. Solo una mano per coprirsi

Social

Chiara Ferragni, selfie bomba a seno nudo. Solo una mano per coprirsi

E' una foto un po' a sorpresa quella che Chiara Ferragni pubblica nelle sue storie Instagram. Dopo tante immagini con il figlio Leone o comunque un po' caste, la modella e ...

20.01.2020

Grande Fratello Vip 2020, Antonella Elia e Ivan Gonzalez sotto la doccia al ritmo degli Abba. Video

Nella Casa

Grande Fratello Vip 2020, Antonella Elia e Ivan Gonzalez sotto la doccia al ritmo degli Abba. Video

Grande Fratello Vip 2020 sotto le telecamere 24 ore su 24. I concorrenti della Casa sono spiati costantemente e fra questi attimi c'è anche quello del relax. Per approfondire ...

20.01.2020

Gianluca Vacchi, struggente dichiarazione d'amore a Sharon Fonseca su Instagram

Social

Gianluca Vacchi, la struggente dichiarazione d'amore a Sharon

E' una vera e propria dichiarazione d'amore quella che Gianluca Vacchi fa alla sua fidanzata Sharon Fonseca, naturalmente via Instagram, a "beneficio" anche dei suoi 14,6 ...

19.01.2020