Aiutiamo chi soffre vicino a noi, non solo chi è lontano

Aiutiamo chi soffre vicino a noi, non solo chi è lontano

23.11.2014 - 15:07

0

Nel vangelo di domenica 23 novembre (Mt 25,31.46) Gesù descrive quello che avverrà alla fine dei tempi. Anche in questo caso ricorre ad una parabola: un grande sovrano raduna tutti gli abitanti della terra per il giudizio finale, in cui ognuno riceve il bene o il male a seconda di come ha vissuto. Il sovrano parla di un bene e di un male che è stato fatto a Lui, anche quando è stato fatto concretamente ad altri. Per i giusti il sovrano ha parole dolcissime e li invita: “Venite, benedetti del Padre mio, ricevete in eredità il regno preparato per voi fin dalla fondazione del mondo”. Poi si mette ad elencare dettagliatamente il bene compiuto dai giusti, che non hanno al loro attivo imprese eccezionali. Al contrario, niente di eroico o di straordinario: “Ho avuto fame e mi avete dato da mangiare, ho avuto sete e mi avete dato da bere, ero straniero e mi avete accolto, nudo e mi avete vestito, malato e mi avete visitato, ero in carcere e siete venuti a trovarmi“. I giusti hanno semplicemente voluto bene alle persone a loro vicine e questo amore si è fatto concreto: “In verità vi dico: ogni volta che avete fatto queste cose a uno solo di questi miei fratelli più piccoli, lo avete fatto a me”.Tutto il bene compiuto in maniera generosa e gratuita diventa prezioso, perché Dio lo considera rivolto direttamente a Lui. Il bene che hanno compiuto è sembrato loro ovvio, normale. Non l’hanno vissuto come un modo per essere migliori, per sentirsi bravi. Non hanno tenuto la contabilità delle loro buone azioni, hanno semplicemente amato. Gesù qui parla di gesti molto semplici, ma che per essere realizzati chiedono la vicinanza all'altro. È solo guardando il volto di chi ha fame, sete o freddo che riconosciamo in lui il volto del Signore. È solo guardando il volto di chi piange, soffre o è solo, che riconosciamo in lui il volto del Signore. Non pensiamo subito ai poveri lontani, quelli che non conosciamo e che perciò sono senza volto. Certamente aiuteremo anche loro, ma la parabola di oggi si rivolge alla nostra quotidianità.

Con la collaborazione di Andrea Grippo

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Meloni mostra il patto anti inciucio e chiede a Salvini e Berlusconi di sottoscriverlo

Meloni mostra il patto anti inciucio e chiede a Salvini e Berlusconi di sottoscriverlo

(Agenzia Vista) Roma, 19 ottobre 2019 Meloni mostra il patto anti inciucio e chiede a Salvini e Berlusconi di sottoscriverlo Giorgia Meloni mostra il patto anti inciucio e chiede a Salvini e Berlusconi di sottoscriverlo dal palco della manifestazione a San Giovanni organizzata da Lega, Fratelli d'Italia e Forza Italia. Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev agenziavista.it

 
Italia Viva presenta il nuovo simbolo, ecco cosa ne pensano i leopoldini

Italia Viva presenta il nuovo simbolo, ecco cosa ne pensano i leopoldini

(Agenzia Vista) Firenze, 19 ottobre 2019 Italia Viva presenta il nuovo simbolo, ecco cosa ne pensano i leopoldini Italia Viva ha presentato il nuovo simbolo nel corso della decima edizione della Leopolda, la kermesse di Matteo Renzi. Sul palco presenti i parlamentari che hanno celebrato la nascita ufficiale del partito con la firma dell'atto fondativo e la consegna della prima tessera allo stesso ...

 
Faraone (Iv): "Parole Boschi? Non vogliamo attaccare il PD, manifestiamo nostre idee"

Faraone (Iv): "Parole Boschi? Non vogliamo attaccare il PD, manifestiamo nostre idee"

(Agenzia Vista) Firenze, 19 ottobre 2019 Faraone (Iv) non vogliamo attaccare il PD, manifestiamo nostre idee Italia Viva ha presentato il nuovo simbolo nel corso della decima edizione della Leopolda, la kermesse di Matteo Renzi. Sul palco presenti i parlamentari che hanno celebrato la nascita ufficiale del partito con la firma dell'atto fondativo e la consegna della prima tessera allo stesso ...

 
Rosato: "Ad agosto serviva un leader per non lasciare paese a Salvini"

Rosato: "Ad agosto serviva un leader per non lasciare paese a Salvini"

(Agenzia Vista) Firenze, 19 ottobre 2019 Rosato ad agosto serviva un leader per non lasciare paese a Salvini Italia Viva ha presentato il nuovo simbolo nel corso della decima edizione della Leopolda, la kermesse di Matteo Renzi. Sul palco presenti i parlamentari che hanno celebrato la nascita ufficiale del partito con la firma dell'atto fondativo e la consegna della prima tessera allo stesso ...

 
"Arezzo Classica" apre con "Le Quattro Stagioni" e lo spettacolo di sabbia

La rassegna

"Arezzo Classica" apre con "Le Quattro Stagioni"

“Le Quattro Stagioni” di Vivaldi diventano spettacolo di sabbia per inaugurare “Arezzo Classica” la rassegna dedicata alla grande musica sinfonica e da camera voluta da ...

12.10.2019

"Sud Wave", Mauro Valenti e Sugar lanciano un "ponte" tra Arezzo e Parigi con la musica contemporanea

Il festival

"Sud Wave", Mauro Valenti e Sugar lanciano il festival

Parigi chiama, Arezzo risponde: un’onda di musica connetterà l’Europa del sud. Dai concerti in Francia alla “borsa mercato” della migliore musica contemporanea, all’omaggio ...

07.10.2019

Stagione di prosa al Teatro Petrarca: su il sipario a novembre con "La scuola delle mogli"

Arezzo

Stagione Teatro Petrarca: su il sipario a novembre 

Si alza il sipario sulla stagione teatrale che la Fondazione Guido d’Arezzo, insieme alla Fondazione Toscana Spettacolo onlus e Comune di Arezzo, propongono al Teatro ...

05.10.2019