lavoro

Ue: Face, no a dazi su alluminio grezzo, intero comparto a rischio

04.12.2019 - 18:15

0

Roma, 4 dic. (Labitalia) - Una campagna finalizzata a richiedere alle autorità europee di rimuovere le tariffe all’importazione dell’alluminio grezzo, materia prima del settore. L'ha lanciata oggi Face, la Federazione che rappresenta le pmi europee che operano nelle trasformazioni, lavorazioni e applicazioni delle leghe di alluminio, secondo cui con gli attuali dazi "l'intero comparto è a rischio chiusura".

Secondo la Federazione, "nonostante l’Europa sia un importatore netto di alluminio grezzo (l’Europa importa circa il 74% dell’alluminio primario), le tariffe all’importazione vanno dal 3% al 6%". A sostegno di questa campagna, Face pubblica oggi uno studio commissionato dall’Università di Roma 'Luiss Guido Carli', dal quale emerge che il mantenimento delle tariffe all’importazione dell’alluminio grezzo si è tradotto per il settore dell’alluminio a valle in un costo addizionale che ammonta fino a 18 miliardi di euro.

E oggi Face ha incontrato alla Farnesina il segretario generale del ministero degli Esteri, Elisabetta Belloni. "E' stato un incontro -spiega ad Adnkronos/Labitalia Mario Conserva, segretario generale di Face- che ci dà buone speranze sulla riapertura del dossier in un momento in cui il tema dei dazi è 'caldo'. E' inconcepibile che noi in Europa siamo costretti a pagare il materiale, l'alluminio, molto di più rispetto agli altri trasformatori mondiali. Un miliardo di euro di costi per un sistema che lavora sui margini è insostenibile", rimarca.

Il settore dell’alluminio a valle impiega il 92% della forza lavoro e contribuisce al 70% del fatturato di tutto il settore europeo dell’alluminio. Tale onere aggiuntivo per l’industria dell’alluminio - caratterizzata da bassi margini di profitto e dove l’alluminio grezzo rappresenta più del 50% dei costi di produzione dei semilavorati - costituisce, per Face, "una minaccia per la sopravvivenza del settore, composto in gran parte da pmi che devono già contrastare una concorrenza internazionale feroce e spesso sleale, in particolare dalla Cina". Secondo Face, "in sostanza, dal 2008 l'Europa ha perso il 30% della sua capacità produttiva di alluminio primario a causa di una mancanza strutturale di competitività.

La domanda europea di prodotti in alluminio è cresciuta in media del 3% all'anno, ma, come spiega lo studio Luiss, l'industria europea dell'alluminio a valle sta faticando a crescere ed opera attualmente a livelli di produzione pre-2008. Le tariffe di importazione dell'Ue sulla materia prima sono una causa fondamentale di questo declino. "La realtà dei fatti è che non si trova in Ue metallo grezzo ai prezzi duty free”, afferma Roger Bertozzi, responsabile Face per il Wto e per i rapporti con la Commissione Eu. Per Bertozzi, le speranze sono riposte nel nuovo Parlamento e nella nuova commissione Europea. "La commissione ha posto al centro dell'attenzione i temi della sostenibilità, del clima e del green, e anche l'attenzione alle pmi. E il nostro settore ben si lega a questi temi".

Face si rivolge pertanto alla Commissione europea e al Consiglio affinché "venga azzerato il dazio all’import in Ue di alluminio grezzo". "Tale intervento - dice - è uno strumento di politica industriale di immediata disponibilità per le istituzioni, sicuramente in grado di porre termine ad una situazione di anomali extracosti dell’alluminio in Ue, quindi capace di supportare la competitività e la sopravvivenza di un sistema industriale strategico nel vecchio continente". "Se l’Ue è seria per quanto riguarda i suoi obiettivi annunciati di rinascimento industriale, deve liberare il settore dell’alluminio trasformato da una situazione così dannosa. La triste alternativa è la scomparsa di tutto il settore in un futuro non tanto distante", conclude la Federazione.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Backstage: dietro le quinte del MES

Backstage: dietro le quinte del MES

(Agenzia Vista) Roma, 06 dicembre 2019 Backstage Il racconto della settimana politica dietro le quinte Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev agenziavista.it

 
Tu si que vales: emozioni, sorprese, litigi. Non è mancato niente nello show di Canale 5 Video
Televisione

Video - Tu si que vales: emozioni, sorprese, litigi. Non è mancato niente

Tu si que vales, emozioni a raffica nella puntata di semifinale del programma Mediaset, andata in onda sabato 7 dicembre su Canale 5. Lo show condotto da Belen Rodriguez, Martin Castrogiovanni e Alessio Sakara che sfoggia la super giuria formata da Maria De Filippi, Teo Mammucari, Rudy Zerbi e Gerry Scotti ha regalato momenti davvero intensi grazie alla partecipazione di artisti di altissimo ...

 
Tu si que vales, l'esibizione tutta muscoli e coraggio dei Messoudi Brothers. Battuto il mago Jones Il video
Televisione

Video Tu si que vales, l'esibizione muscoli e coraggio dei Messoudi

A Tu si que vales duello per accedere alla finalissima di sabato 14 dicembre tra il prestigiatore e mentalista Richard Jones e i Messoudi Brothers, tre fratelli tutti muscoli e forza. Richard presenta un numero che lascia esterrefatti i quattro componenti della giuria: Maria De Filippi, Gerry Scotti, Rudy Zerbi e Teo Mammucari. Esibizione strepitosa che però viene superata da quella dei fratelli ...

 
Tu si que vales: emozioni, sorprese, litigi. Non è mancato niente nello show di Canale 5 Video

Televisione

Video - Tu si que vales: emozioni, sorprese, litigi. Non è mancato niente

Tu si que vales, emozioni a raffica nella puntata di semifinale del programma Mediaset, andata in onda sabato 7 dicembre su Canale 5. Lo show condotto da Belen Rodriguez, ...

08.12.2019

Tu si que vales, Sabrina Ferilli e un abito da incanto

TELEVISIONE

Tu si que vales, Sabrina Ferilli si presenta con un abito da incanto

Sabrina Ferilli c'è ed è incantevole. Un abito abito lilla fantastico che ha trovato il favore dei suoi fans e telespettatori. E' sempre lei una delle stelle di Tu si que ...

07.12.2019

Tu si que vales, l'esibizione tutta muscoli e coraggio dei Messoudi Brothers. Battuto il mago Jones Il video

Televisione

Video Tu si que vales, l'esibizione muscoli e coraggio dei Messoudi

A Tu si que vales duello per accedere alla finalissima di sabato 14 dicembre tra il prestigiatore e mentalista Richard Jones e i Messoudi Brothers, tre fratelli tutti muscoli ...

08.12.2019