Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Prescrizione: Ceccanti, 'no cedimenti a M5S, accordo o proposta Pd'

default_image

AdnKronos
  • a
  • a
  • a

Roma, 3 dic. (Adnkronos) - "Il 20 novembre del 2018 fu presentata e discussa in aula la pregiudiziale di costituzionalità sulla pratica eliminazione della prescrizione contenuta nel cosiddetto spazzacorrotti. Mi fu dato l'onore di illustrarla e cercai di spiegare all'allora maggioranza, compresa la Lega, che oggi appare pentita, perché essa fosse manifestamente incostituzionale a partire dall'evidente violazione della ragionevole durata del processo garantita dall'articolo 111 della Costituzione". Lo sottolinea Stefano Ceccanti del Pd. "La votazione meramente procedurale di oggi non cambia in nulla, neanche in una virgola, quel motivato convincimento del gruppo Pd sull'incostituzionalità, come si è detto in modo unanime nell'assemblea di gruppo di stamani e come chiaramente affermato dal collega Verini in aula". "Di conseguenza, trattandosi di norma non solo non condivisibile ma anche incostituzionale, il Pd metterà in campo tutta la sua volontà di superarla prima possibile. Meglio, certo, se in modo consensuale nella maggioranza, ma altrimenti per iniziativa propria. Nessuno scambi il senso di responsabilità per una volontà di appeasement confidando nell'inerzia dell'entrata in vigore il primo gennaio. La disciplina di maggioranza non può arrivare fino al punto di coprire scelte del tutto inaccettabili della maggioranza precedente che vanno rimosse prima possibile", conclude.