Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Prescrizione: Costa, 'tra parole e fatti distanza enorme nella maggioranza' (2)

default_image

AdnKronos
  • a
  • a
  • a

(Adnkronos) - “Con la presidente Gelmini -aggiunge Costa- ieri siamo stati dal presidente della Camera Fico per evidenziare come una proposta in quota opposizioni, in quota FI, non potesse essere posticipata al mese prossimo. Il presidente Fico è stato sgusciante, non ci ha neanche garantito che in commissione si concluda l'iter entro il 1 gennaio 2020. Questo è il garante delle istituzioni, questo è il garante dei diritti dei parlamentari! Abbiamo inoltre una maggioranza che ci sta dilatando il provvedimento in commissione: ci stanno fissando due audizioni alla settimana per cui non riusciamo a discuterlo. Se ci fosse una discussione nel merito ci sarebbero divisioni nella maggioranza e i nodi verrebbero al pettine”. “Il Pd che ha bollato di irragionevolezza, di incostituzionalità la proposta di Bonafede – ha proseguito - ora non sa che pesci prendere. Iniziative come quella di oggi aiutano a fare chiarezza e a far capire chi è coerente con le sue dichiarazioni e chi si comporta in maniera diametralmente opposta. La maggioranza si è compattata, hanno preferito far scoppiare il processo che far scoppiare il governo". "Una qualsiasi maggioranza avrebbe cercato la via d'uscita e avrebbe accettato una proroga e nel frattempo avremmo lavorato tutti insieme. E' stata promessa da Bonafede una riforma che snellisse i processi, ma non l'abbiamo mai vista. Noi continueremo le nostre battaglie, in Parlamento e nelle piazze”.