Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Regionali, Ghinelli a Firenze da Salvini: "Grande spessore politico e umano"

Antonella Lunetti
  • a
  • a
  • a

"Il nome del candidato governatore non chiedetemelo stasera, il centravanti arriva alla fine”. Se qualcuno si aspettava che il nodo fosse sciolto (forse prematuramente) alla serata al Tuscany Hall di Firenze, durante la cena elettorale in vista delle Regionali della prossima primavera organizzata dalla Lega, ha archiviato ogni aspettativa. Il leader Matteo Salvini ha risposto così a chi sperava di individuare tra gli oltre mille e duecento sostenitori presenti il volto del candidato alla Presidenza della Regione Toscana. “Stiamo lavorando alla squadra e al programma, un centrodestra allargato, liste civiche, tanti sindaci, tanti amministratori locali, esponenti dell'impresa e del volontariato. Il nome del candidato arriverà presto. Fino alla volta scorsa facevamo fatica a trovare qualcuno disponibile a candidarsi, questa volta, fortunatamente ed è un buon segno, ci sono tante persone disponibili, sceglieremo il meglio”, ha detto Salvini. Foto di rito, “Sardine” in piazza, ma dentro la sala un grande fermento. A tavola il sindaco di Arezzo Alessandro Ghinelli ha un posto che non passa inosservato: seduto a destra di Matteo Salvini. Parlano, il tema è chiaramente la scadenza elettorale toscana. “Salvini è in grandissima forma, ha grande spessore politico, umano. Per me è stata una grande soddisfazione essere lì accanto a lui. Abbiamo discusso di temi della campagna elettorale, gli ho segnalato il tema ambiente, abbiamo condiviso la necessità di allargare la base alla parte civica e conservatrice non politica”. Il nome di Ghinelli sarebbe in salita nelle quotazioni per le Regionali, accanto a quello del sindaco di Grosseto Vivarelli Colonna. Fuori del tutto sembra ormai Susanna Ceccardi. ARTICOLO COMPLETO SUL CORRIERE IN EDICOLA LUNEDI' 2 DICEMBRE 2019