Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Tasse, Bracciali: "Tratteremo per abbassarle ancora"

Antonella Lunetti
  • a
  • a
  • a

"Fase uno: risparmiare. Fase due: riorganizzare il Comune. Fase tre: rivedere il sistema dei servizi pubblici. Lo scrive il Sole 24 Ore: Arezzo è tra i comuni toscani che fanno pagare meno tasse ai cittadini. Un risultato che non è frutto del caso ma dello sforzo, che si protrae da nove anni, dell'amministrazione di centro sinistra di contenere la pressione fiscale e di erogare comunque i servizi ai cittadini. E questo in presenza della più grave crisi economica dal dopoguerra con il conseguente aumento della domanda di servizi e della riduzione delle risorse". Così Matteo Bracciali, candidato a sindaco per il centrosinistra, in un intervento che preannuncia i prossimi passi della futura amministrazione, nel caso della sua elezione. "Fanfani e Gasperini hanno fatto molto. Ci possono essere ancora limature e risparmi, penso - spiega Bracciali - alla riduzione del numero dei dirigenti, ma i prossimi passi devono avere carattere strategico se vogliamo mantenere l'abbinamento tra erogazione dei servizi e contenimento di tasse e imposte. Il primo è riorganizzare la macchina comunale con un obiettivo preciso: deve essere in funzione del cittadino. Nella realtà e non nelle parole. La nuova amministrazione dovrà avere questo tema al punto 1 della sua agenda. La pressione fiscale sui cittadini viene comunque anche dalla gamma dei servizi offerti: acqua, energia, rifiuti. Solo per citare i principali. Tutti sono in fase di ridefinizione: società, ambiti, competenze. Le trasformazioni devono avere molti obiettivi. Tra questi il contenimento delle tariffe. Il costo dei servizi per i cittadini non può essere il semplice e burocratico risultato della somma di altri fattori. Abbiamo già avuto esperienze negative in questo senso. Il ruolo del nuovo Sindaco sarà quello di “contrattare” con le aziende la centralità delle tariffe per le famiglie. E questa sarà la terza azione per contenere le tasse. Azione importante anche con le imprese, soprattutto se verranno confermati i segnali positivi di ripresa, anche sull'occupazione ed anche a livello locale, come testimoniato dalle annunciate assunzioni a Prada", conclude Bracciali.