Clima ed ecosistema alterati, così mutano le 'rotte' dei predatori antartici

sostenibilita

Clima ed ecosistema alterati, così mutano le 'rotte' dei predatori antartici

I dati servono a capire come le alterazioni dell'ecosistema e del clima condizionano le 'rotte' degli animali

18.03.2020 - 19:15

0

Roma, 18 mar. - (Adnkronos) - Uno studio internazionale, che ha coinvolto 70 studiosi di tutto il mondo, ha tracciato gli spostamenti dei predatori marini antartici: una grande mole di informazioni, che coprono il periodo dal 1991 al 2016, utili per capire come le alterazioni dell'ecosistema e del clima spingono questi animali a cambiare rotta. Allo studio “Tracking of marine predators to protect Southern Ocean Ecosystems”, appena pubblicato sulla rivista scientifica Nature, ha preso parte l’Università di Siena, unico ente italiano, ed è il frutto del lavoro di ricerca internazionale condotto dal Comitato Scientifico per la Ricerca Antartica con il sostegno del Centre de Synthèse et d’Analyse sur la Biodiversité in Francia e di Wwf-UK, coinvolgendo dodici programmi nazionali antartici.

"L'Oceano Meridionale, benché remoto - spiega Silvia Olmastroni, coautrice dello studio e collaboratrice del dipartimento di Scienze fisiche, della terra e dell'ambiente dell'Ateneo senese e del Museo Nazionale dell'Antartide Felice Ippolito - non è indenne ai cambiamenti dovuti allo sfruttamento delle risorse marine ad opera dell'uomo e causati dal cambiamento climatico e dall’inquinamento. Queste alterazioni possono spingere i predatori marini a spostarsi verso nuove zone, che diventano importanti per la sopravvivenza di quelle popolazioni animali e che dovrebbero diventare aree marine protette".

"Ad esempio - prosegue Olmastroni - cetacei e pinguini si muoveranno verso aree dove possono nutrirsi di krill, mentre elefanti marini e albatri in aree ricche di pesce, calamari o altre prede. Se tutti questi animali e le loro diverse prede si concentrano nella stessa zona, allora quest'area ha un'alta diversità biologica e quindi un importante significato ecologico”.

Le informazioni raccolte riguardano 17 specie: 5 di mammiferi marini (tra cui 1 di balena, 2 di otaria e 3 di foca), e 12 di uccelli marini (5 di pinguino, 5 di albatro e 2 di petrello). Un campione complessivamente composto da 4060 individui sui quali sono state rilevate 2,9 milioni di coordinate spaziali attraverso l'utilizzo di strumenti appositamente progettati per le varie specie: geolocatori con sensore della luminosità, trasmettitori satellitari usati dai ricercatori senesi per il pinguino di Adelia (una delle specie monitorate) e Gps.

Attraverso la modellizzazione dei dati di telemetria reali e di numerose variabili ambientali marine (tra le quali il tipo di habitat, la presenza di ghiaccio marino, la concentrazione della clorofilla) questo studio ha creato uno strumento utile per delineare alcune aree ecologicamente significative dell'Oceano Meridionale.

“E’ solo un punto di partenza - spiega Olmastroni - ma conoscendo le aree ecologicamente significative si possono attuare programmi mirati per la conservazione della biodiversità e la mitigazione degli effetti negativi delle attività umane. La gestione è tuttavia molto complessa, perché si tratta di aree che non sottostanno a giurisdizioni nazionali. Le aree marine protette esistenti sono ancora numericamente insufficienti e con i loro confini prefissati potrebbero non rimanere adeguate ai futuri cambiamenti degli habitat. Una gestione dinamica e aggiornata nel tempo di queste aree è quindi necessaria per garantire una protezione continua degli ecosistemi dell'Oceano Antartico e delle loro risorse”.

I ricercatori dell'Università di Siena sono impegnati dal 1994 negli studi sul pinguino di Adelia attraverso il Programma Nazionale di Ricerche in Antartide, che quest’anno è giunto alla sua 35esima spedizione antartica. Parte dei dati e delle ricerche condotte in questi ultimi 20 anni hanno contribuito al gruppo di lavoro dello Scar “Expert Group on Birds and Marine Mammals” che ha coordinato la rete di scienziati coinvolti nella creazione di un database senza precedenti relativo ai predatori marini antartici e nella pubblicazione scientifica su Nature.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Trump: "Oltre 100 mln di dollari in aiuti sanitari per l'Italia" SOTTOTITOLI

Trump: "Oltre 100 mln di dollari in aiuti sanitari per l'Italia" SOTTOTITOLI

(Agenzia Vista) Washington, 31 marzo 2020 Trump: "Oltre 100 mln di dollari in aiuti sanitari per l'Italia" SOTTOTITOLI Lo ha detto il Presidente USA Donald Trump nella tradizionale conferenza stampa quotidiana sul Covid-19 dalla Rose Garden alla Casa Bianca. In serata il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha avuto una "lunga e amichevole conversazione" con il Presidente degli Stati Uniti ...

 
Trump mostra la macchina per il test rapido in 5 minuti per cornavirus

Trump mostra la macchina per il test rapido in 5 minuti per cornavirus

(Agenzia Vista) Washington, 31 marzo 2020 Trump mostra macchina per il test rapido in 5 minuti per cornavirus Negli Stati Uniti sono stati effettuati oltre un milione di test sul coronavirus. Lo ha annunciato il presidente Donald Trump durante la conferenza stampa quotidiana sul Covid-19 sottolineando come «nessun altro Paese.«Spediremo ventilatori in Italia, in Francia, in Spagna», ha aggiunto. ...

 
Trump: Se seguiamo misure potremo salvare oltre 1 mln di vite americane, prossimi 30 giorni cruciali

Trump: Se seguiamo misure potremo salvare oltre 1 mln di vite americane, prossimi 30 giorni cruciali

(Agenzia Vista) Roma, 31 marzo 2020 Trump se seguiamo le misure potremo salvare oltre 1 mln di vite americane, prossimi 30 giorni cruciali Negli Stati Uniti sono stati effettuati oltre un milione di test sul coronavirus. Lo ha annunciato il presidente Donald Trump durante la conferenza stampa quotidiana sul Covid-19 sottolineando come «nessun altro Paese.«Spediremo ventilatori in Italia, in ...

 
Trump: Oltre 1 mln di americani testati per cornavirus

Trump: Oltre 1 mln di americani testati per cornavirus

(Agenzia Vista) Washington, 31 marzo 2020 Trump oltre 1 mln di americani testati per cornavirus Negli Stati Uniti sono stati effettuati oltre un milione di test sul coronavirus. Lo ha annunciato il presidente Donald Trump durante la conferenza stampa quotidiana sul Covid-19 sottolineando come «nessun altro Paese.«Spediremo ventilatori in Italia, in Francia, in Spagna», ha aggiunto. I Paesi che ...

 
Amici 2020 serale, l'esultanza dei finalisti dietro le quinte: Gaia, Giulia, Javier e Nicolai scatenati Video

Televisione

Amici 2020 serale, l'esultanza dei finalisti dietro le quinte: Gaia, Giulia, Javier e Nicolai scatenati Video

Amici 2020 serale, è al verdetto finale. Venerdì 3 aprile è in programma la finale del talent di Maria De Filippi e sarà trasmesso su Canale 5. La semifinale di venerdì ...

30.03.2020

Amici 2020 serale, Javier Rojas: proposta per Talisa spiazza tutti prima della finale. La reazione degli altri

Talent

Amici 2020 serale, Javier Rojas: proposta per Talisa spiazza tutti prima della finale. La reazione degli altri

Amici 2020 serale si avvia verso la finale di venerdì 3 aprile, in onda su Canale 5 e condotta da Maria De Filippi.  Sono quattro gli allievi che se la giocheranno e che si ...

30.03.2020

Eric Clapton, i 75 anni di una leggenda. Rinviati i concerti italiani a causa del Coronavirus

MUSICA

Video Eric Clapton, i 75 anni di una leggenda. Rinviati  i due concerti italiani

Il compleanno di una leggenda. Eric Clapton compie 75 anni e dovrà farlo senza concerti. Causa Coronavirus ha infatti dovuto rinviare il tour in Europa che comprendeva anche ...

30.03.2020