Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Malvaldi strega il Passioni Festival

Antonella Lunetti
  • a
  • a
  • a

Scherzoso, autoironico, toscano fino al midollo. Marco Malvaldi non ha deluso le attese che ne avevano preceduto l'arrivo all'Arezzo Passioni Festival. Ha intrattenuto per un'ora e mezzo il pubblico (un pienone straordinario) del Circolo artistico di Arezzo, stimolato dalle domande di Andrea Scanzi. Introdotta dai coordinatori della rassegna Marco Meacci e Mattia Cialini, l'esilarante intervista non poteva che ruotare attorno al locale d'elezione delle vicende narrate da Malvaldi: il BarLume, posizionato dall'autore nell'immaginario paesino di Pineta. Durante la chiacchierata, il giallista pisano ha spiegato – tra un aneddoto e una battuta – la cosmogonia del micro-mondo di Pineta e presentato i personaggi che animano la raccolta di racconti “Sei casi al BarLume”, la sua ultima pubblicazione. Un libro edito, al pari tutti gli altri di Malvaldi, da Sellerio, la stessa casa di Camilleri. E intanto si fa palpabile l'attesa in vista dell'appuntamento successivo del Passioni Festival fissato per sabato 4 marzo, quando ad Arezzo arriverà un ospite eccezionale: il regista Carlo Verdone.