"Vasari, Jacone e la maniera bizzarra" alla Casa Museo Bruschi

La mostra

"Vasari, Jacone e la maniera bizzarra" alla Casa Museo Bruschi

18.11.2017 - 13:25

0

Alla Casa Museo di Ivan Bruschi di Arezzo inaugurata la mostra “Vasari, Jacone e la maniera bizzarra”. All’apertura dell’esposizione, che sarà visibile fino al 18 febbraio 2018, sono intervenuti oltre alle principali autorità cittadine, Matteo Meledandri, Direttore Generale di UBI Academy e Direttore dell’Area Risorse di UBI Banca Tirrenica, la curatrice Paola Refice, della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Siena, Grosseto e Arezzo, e il Conservatore della Fondazione Ivan Bruschi, Carlo Sisi.

"Questa nuova esposizione alla Casa Museo amplia all’ambito culturale le iniziative organizzate nell’ultimo mese dalla nostra Banca a favore del territorio, spaziando dall’evento per le scuole sull’educazione finanziaria, al convegno sulle riforme del terzo settore, agli incontri formativi dedicati ad enti locali e aziende”, commenta Silvano Manella, Amministratore Delegato di UBI Banca Tirrenica. “La mostra è un’ulteriore occasione per offrire alla città un evento artistico di eccellenza, alla luce della rinnovata e vivace attività della Fondazione Bruschi e in linea con il claim di UBI Fare banca per bene”.

“Giorgio Vasari, ne le Vite, ebbe a definire ‘maniera bizzarra’ il particolare modo di dipingere, e di vivere, di alcuni pur validi esponenti della ‘maniera moderna’, di cui egli stesso faceva orgogliosamente parte. Alcuni pittori, ‘scolari’ di Andrea del Sarto e vicini a Jacopo Pontormo, istituirono a Firenze intorno agli anni Trenta del Cinquecento una ‘masnada’ un po’ bohémienne che lasciò documenti pittorici anche nel territorio aretino. La mostra intende presentare alcune opere poco note dei due principali esponenti del gruppo, Jacone – che secondo Vasari ne fu il borioso leader - e il Bacchiacca” – dichiara la curatrice della mostra Paola Refice.

“Nell'ambito del 'Fuori mostra' coordinato dalla Fondazione Palazzo Strozzi  in relazione alla mostra sul 'Cinquecento a Firenze', la Fondazione Ivan Bruschi inaugura una nuova mostra-dossier dedicata ad un artista polemicamente marginale rispetto alla linea dell'arte ufficiale decretata dall'autorità critica di Giorgio Vasari: un inedito affondo sulla personalità di Jacone e sugli aspetti della 'maniera bizzarra' da rileggere a sfondo dei grandi protagonisti della cultura figurativa a Firenze. Un'occasione, anche, per dare nuova evidenza ad opere della collezione estratte dal percorso della casa-museo ed esposte con il sussidio di una scheda critica che ne illustra la vicenda attributiva”, ha affermato Carlo Sisi, Conservatore della Fondazione Ivan Bruschi.

Per tutta la durata della mostra si organizzano: visite guidate, conversazioni in mostra e percorsi didattici per scuole e famiglie. Sabato 16 dicembre alle ore 17.00, alla Casa Museo Ivan Bruschi si terrà la conferenza “Il Cinquecento a Firenze”, con la presenza il Dott. Antonio Natali e del Dott. Carlo Falciani, curatori della mostra visibile a Palazzo Strozzi.

"Vasari, Jacone e la maniera bizzarra": fuorimostra de  Il Cinquecento a Firenze. Tra Michelangelo, Pontormo e Giambologna

di Palazzo Strozzi a Firenze. Aperta fino al 18 febbraio. Casa Museo Ivan Bruschi, Corso Italia 14, Arezzo

Orario: 10-13;14-18 – Chiuso il lunedì 

INGRESSO: 5€ INTERO – 3€ RIDOTTO (studenti, minori di 18 anni, maggiori di 65 anni, soci Coop, soci FAI, soci Touring Club, possessori del biglietto degli affreschi della Leggenda della Vera Croce, possessori del biglietto della mostra “Il Cinquecento a Firenze. Tra Michelangelo, Pontormo e Giambologna”).

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Droga, Lamorgese: "Carcere anche per spaccio modica quantità"

Droga, Lamorgese: "Carcere anche per spaccio modica quantità"

(Agenzia Vista) Ancona, 19 febbraio 2020 Droga, Lamorgese: "Carcere anche per spaccio modica quantità" Il ministro dell'Interno Luciana Lamorgese ha presieduto il Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza in Prefettura ad Ancona. Così il ministro in conferenza stampa: "Ho predisposto una norma per superare l'attuale disposizione dell'art. 73 comma cinque che non prevede l'arresto immediato ...

 
Gualtieri: "Conte ottimo presidente del Consiglio, Governo arriverà a fine legislatura”

Gualtieri: "Conte ottimo presidente del Consiglio, Governo arriverà a fine legislatura”

(Agenzia Vista) Roma, 19 febbraio 2020 Gualtieri: "Conte ottimo presidente del Consiglio, Governo arriverà a fine legislatura” Il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, all’incontro della campagna elettorale per sostenere il ministro dell'Economia, Roberto Gualtieri, candidato per le elezioni suppletive a Roma. "Conte è un ottimo presidente del Consiglio e noi lo sosteniamo" ha ...

 
Il paradiso delle signore, le anticipazioni: entra una nuova Venere. E' Arianna Montefiori e Marina se ne va

Soap

Il paradiso delle signore, le anticipazioni: entra una nuova Venere. E' Arianna Montefiori e Marina se ne va

Altre novità nel grande magazzino de "Il paradiso delle signore", la fiction di Rai 1: farà ingresso al Paradiso Arianna Montefiori, che presterà il suo volto a una nuova ...

20.02.2020

Bugo e Morgan, video esclusivo col telefonino prima della lite, mostrato da #Cr4 La Repubblica delle donne

Televisione

Bugo e Morgan, video esclusivo col telefonino prima della lite, mostrato da #Cr4 La Repubblica delle donne

"Il terzo incomodo" è Arturo Artom, imprenditore, amico di Morgan e di Bugo. E' lui a riprendere in un video i due musicisti poco prima nel litigio sul palco del Festival di ...

20.02.2020

#Cr4 La Repubblica delle donne, furia Malgioglio da Chiambretti contro Morgan: abbandona lo studio Video

Televisione

#Cr4 La Repubblica delle donne, furia Malgioglio da Chiambretti contro Morgan: abbandona lo studio Video

Scoppia il finimondo da Piero Chiambretti. Cristiano Malgioglio contro Morgan. Il paroliere ha abbandonato infuriato lo studio televisivo di “CR4 – La Repubblica delle Donne”,...

20.02.2020