Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Arezzo finalmente. Battuta la Giana Erminio

Francesca Muzzi
  • a
  • a
  • a

AREZZO (4-4-2): 1 Pissardo; 16 Luciani, 5 Borghini, 27 Baldan, 19 Corrado (22' st Ceccarelli); 7 Belloni (37' st Piu), 8 Foglia, 29 Tassi (36' st Volpicelli), 20 Caso (29' st Rolando); 10 Cutolo, 18 Gori. A disposizione: 22 Daga, 2 Mosti, 4 Nolan, 9 Mesina, 11 Zini, 13 Ceccarelli, 21 Benucci, 28 Raja, 30 Cheddira. Allenatore: Daniele Di Donato. GIANA ERMINIO (4-3-1-2): 22 Marenco; 29 Madonna, 25 Pirola (17' st Zulli), 24 Montesano, 4 Gambaretti; 15 Remedi, 7 Pinto, 6 Piccoli; 20 Capano (16' st Cortesi); 28 Mutton, 10 Perna (16' st Gioè). A disposizione: 1 Leoni, 2 Perico, 5 M'Zoughi, 8 Pedrini, 13 Stanzione, 17 Serafini, 19 Fumagalli, 23 Sosio, 27 Cazzago. Allenatore: Cesare Albè. ARBITRO: Giuseppe Collu di Cagliari (Mirco Carpi Melchiorre di Orvieto - Andrea Cravotta di Città di Castello). NOTE: Ammoniti Luciani, Remedi, Perna, Madonna RETE: 38' Cutolo, 17' st Caso Dopo quattro turni l'Arezzo torna alla vittoria. Lo fa contro la Giana Erminio, avversario che non ha creato troppi problemi. Gli amaranto vanno in vantaggio nel primo tempo con Cutolo e poi la chiudono con Caso nella ripresa. Pronti via e dopo appena tre minuti la Giana Erminio colpisce il palo basso. L'Arezzo risponde con un cross basso di Belloni, respinto dal portiere Marenco. Al 32' pallone per Belloni che al volo colpisce, il portiere respinge e nessuno arriva sulla ribattuta. Al 38' Arezzo in vantaggio con una splendida punizione di Aniello Cutolo. Nella ripresa al 13' Remedi prova da fuori, la palla esce di pochissimo. Al 17' raddoppio dell'Arezzo con Caso che si accentra in mezzo all'area e segna. Al 26' Gori tutto solo si trova a tu per tu col portiere e la palla sfila fuori di un soffio. Poi l'Arezzo amministra e si porta a casa questi tre punti. Domenica 3 novembre trasferta a Pontedera.