L'Arezzo alle 17.30 a Pistoia, Di Donato: "Vietato abbassare la guardia"

Calcio serie C

L'Arezzo alle 17.30 a Pistoia, Di Donato: "Vietato abbassare la guardia"

01.12.2019 - 11:29

0

Trasferta amaranto a Pistoia. L’Arezzo è pronto per la prossima sfida in casa degli arancioni dove sei mesi fa chiuse la stagione con un secco 3-0 firmato Borghini, Bruni, Rolando. Allora l’Arezzo aveva da guadagnare la migliore posizione di classifica per i play off mentre la Pistoiese non aveva invece più niente da chiedere al campionato. Oggi invece la situazione è completamente diversa. Entrambe a metà classifica divise da un solo punto hanno ambedue motivazioni alle stelle: l’Arezzo vuole dare seguito alla vittoria di lunedì contro il Novara mentre la Pistoiese che non vince da un po’ vuole tornare a fare bottino pieno di fronte al pubblico di casa.

“Sicuramente le prestazioni dell’ultimo periodo – spiega mister Di Donato – ci danno morale, ma nel calcio ogni settimana si azzera tutto e se pensiamo che sarà una partita facile dove abbassare la guardia e calare leggermente l’intensità ci sbagliamo di grosso”. Ripartire da zero e massima attenzione. “Sarà una partita difficile – conferma il tecnico - la Pistoiese è un’ottima squadra, dovremmo giocare ad intensità alta perché abbiamo dimostrato che così facendo ce la possiamo giocare con tutti. Non dovremmo quindi abbassare di un centimetro la guardia”.

Pedina inamovibile non solo da questa stagione, Foglia non sarà della partita, fermato dal giudice sportivo. “Ci mancherà Foglia – commenta Di Donato - sta facendo un grandissimo campionato. Ma abbiamo Picchi, ex di turno, e confido che giocando contro la sua ex squadra possa mettere quel qualcosa in più in campo. Probabilmente non avrà i novanta minuti sulle gambe, ma è un giocatore forte e credo che farà una grande partita”. In mediana out anche Volpicelli che sta ancora facendo terapie di recupero. Mentre in difesa mancherà Nolan che ha subito una distorsione della caviglia in settimana durante gli allenamenti, con Ceccarelli (altro ex) che partirà dalla panchina. Avanti col 4-4-2, Di Donato schiererà Pissardo tra i pali, Luciani e Corradi sulle fasce e Borghini e Baldan al centro della difesa, Belloni a destra e Caso a sinistra a centrocampo con Picchi e Tassi in mediana e Cutolo e Gori tandem d’attacco.

La Pistoiese di mister Giuseppe Pancaro risponderà col 3-5-2 con Pisseri tra i pali, Camilleri, Terigi, Dametto in difesa, Ferrarini, Vitiello (o Cerretelli), Spinozzi, Valiani, Llamas a centrocampo e Stijepovic e Cappelluzzo (o Gucci) in attacco. “A prescindere dal modulo, la Pistoiese è una squadra quadrata – preannuncia Di Donato - in difesa è forte fisicamente, ha buone individualità davanti, va presa con le pinze, è una squadra importante”.

Ma il Cavallino è pronto alla battaglia. “Lavoriamo da inizio anno per raggiungere il massimo – fa eco Luciani – e stiamo cercando quella continuità che ci contraddistinguerà in futuro. Contro la Pistoiese servirà attenzione, loro giocano con un 3-5-2 difensivo, hanno buona esperienza nel reparto arretrato e bei giocatori davanti, in particolare il montenegrino Stijepovic su cui puntano tanto. Noi dovremo fare la massimo attenzione in difesa e usare le nostre armi davanti. Mi aspetto una squadra rabbiosa, gli manca la vittoria da un po’ e vorranno fare bella figura in casa. Allo stesso modo noi fuori casa non abbiamo ancora trovato mai la vittoria e metteremo massima cattiveria consapevoli dei nostri mezzi. Siamo due squadre che in egual misura hanno detto la loro ma sono sicuro che vincerà chi prevarrà nell’uno contro uno”. “Dobbiamo credere in quello che stiamo facendo senza paura – conclude Di Donato - cercare di giocare, fraseggiare ché la palla non scotta e anche se c’è sempre da migliorarsi, siamo sulla buona strada”.

Una strada che può portare ad alzare l’asticella. “Per adesso dobbiamo tenere i piedi per terra – chiosa nel finale Luciani - per poi raggiungere vari obiettivi uno step alla volta, fare previsioni future sarebbe da ipocriti, adesso pensiamo alla Pistoiese, il futuro di vedrà. A febbraio marzo potremo dire quali saranno i nostri obiettivi”. Intanto l’obiettivo odierno vale tre punti. Anche per ringraziare spalti gremiti. Verso Pistoia sono attesi oltre trecento tifosi.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Terremoto, un presepe per non dimenticare. Maria e Giuseppe aspettano Gesù Bambino tra le macerie. Video
La storia

Video Terremoto, presepe per non dimenticare. Maria e Giuseppe aspettano Gesù tra le macerie

Quarto Natale amaro, fatto di disagi, sofferenze e, in tanti casi, dolore. Le popolazioni colpite dalla scia sismica che mise in ginocchio un pezzo di centro Italia nel 2016, si preparano alle festività più o meno nelle stesse condizioni dell'anno scorso. La ricostruzione che non parte, interi paesi fantasma divenuti ormai ammassi di ruderi, migliaia di persone che non vivono più sotto i tetti ...

 
Italia Viva, Di Maio: "Quando si lavora con obiettivi chiari non ci devono essere problemi"

Italia Viva, Di Maio: "Quando si lavora con obiettivi chiari non ci devono essere problemi"

(Agenzia Vista) Roma, 15 dicembre 2019 Italia Viva, Di Maio: "Quando si lavora con obiettivi chiari non ci devono essere problemi" "Quando si lavora con obiettivi chiari non ci devono essere problemi". Così il Ministro degli Esteri Luigi Di Maio, intervenuto al termine del Consiglio dei Ministri sulla Banca Popolare di Bari. Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev agenziavista.it

 
Banca Popolare di Bari, Di Maio: "Decreto avvia processo per banca pubblica di investimenti"

Banca Popolare di Bari, Di Maio: "Decreto avvia processo per banca pubblica di investimenti"

(Agenzia Vista) Roma, 15 dicembre 2019 Banca Popolare di Bari, Di Maio: "Decreto avvia processo per banca pubblica di investimenti" "Decreto su Banca Popolare di Bari avvia processo per banca pubblica di investimenti". Così il Ministro degli Esteri Luigi Di Maio, intervenuto al termine del Consiglio dei Ministri sulla Banca Popolare di Bari. Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev ...

 
Tu si que vales, Maria De Filippi "regala" a Sabrina Ferilli il sexy ballerino a torso nudo. Il video
Televisione

Video Messaggio vocale di Sabrina Ferilli a Maria De Filippi che le regala un sexy ballerino a torso nudo

Maria De Filippi regala a Sabrina Ferilli un sexy ballerino a torso nudo e l'attrice non solo gradisce, ma si gode un bel balletto con il giovane artista, con tanto di baci e abbracci. E' accaduto nell'ultima puntata di Tu si que vales, quando Maria ha raccontato che in occasione del suo compleanno del 5 dicembre, Sabrina per farle gli auguri le ha mandato un messaggio vocale. Ma invece di ...

 
Tu si que vales, Maria De Filippi "regala" a Sabrina Ferilli il sexy ballerino a torso nudo. Il video

Televisione

Video Messaggio vocale di Sabrina Ferilli a Maria De Filippi che le regala un sexy ballerino a torso nudo

Maria De Filippi regala a Sabrina Ferilli un sexy ballerino a torso nudo e l'attrice non solo gradisce, ma si gode un bel balletto con il giovane artista, con tanto di baci e ...

15.12.2019

Il talento della vincitrice di Tu si que vales: Enrica Musto canta Tu che m'hai preso il cuor. Il video

Musica

Video Il talento della vincitrice di Tu si que vales: Enrica Musto canta Tu che m'hai preso il cuor

Il video è stato pubblicato su youtube il 26 agosto 2018. Poco più di un minuto e mezzo in cui Enrica Musto, fresca vincitrice di Tu si que vales (show Mediaset in onda su ...

15.12.2019

Domenica Live, sorpresa: dichiarazione d'amore in diretta di Lucas Petrachi a Mercedesz Henger

In tv

Domenica Live, sorpresa: dichiarazione d'amore in diretta di Lucas Petrachi a Mercedesz Henger

Sorpresa nella domenica pomeriggio di Canale 5 da Barbara D'Urso. Arriva una sorpresa, una dichiarazione d'amore in diretta tv. Arriva nel corso dell'ultima puntata dell’anno ...

15.12.2019