Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, l'Arezzo confeziona le mascherine e parte del ricavato lo dona all'ospedale San Donato

Samuele Dini indossa la mascherina dell'Arezzo

Francesca Muzzi
  • a
  • a
  • a

La Società Sportiva Arezzo, in collaborazione con l'Amaranto Store, continua a dare il suo contributo per far fronte all'emergenza Coronavirus. Tra qualche giorno, infatti, saranno disponibili per tutti i tifosi amaranto le mascherine griffate S.S. Arezzo. Certificate ad uso civile, a doppio strato, con trattamento antigoccia all'esterno, lavabili e riutilizzabili, le mascherine saranno disponibili in due misure: grande (da uomo) e media (da donna / bambino). Fino a nuove disposizioni governative, l'Amaranto Store si occuperà di prendersi in carico le prenotazioni dei tifosi amaranto interessati e di consegnare a domicilio le mascherine, imbustate singolarmente, su tutto il territorio comunale. È comunque prevista la possibilità di spedizione per i tifosi che abitano fuori dal Comune di Arezzo. La S.S. Arezzo e l'Amaranto Store ricordano che le mascherine sono state cucite e stampate da aziende aretine del settore, e parte del ricavato della vendita sarà devoluto in beneficienza all'ospedale San Donato di Arezzo. È possibile prenotare le mascherine fin da ora contattando direttamente l'Amaranto Store via Whatsapp al numero 3383644086 (Samuele), oppure scrivendo un messaggio alle pagine Facebook di Di Di Gioielli e S.S. Arezzo.