Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Partita sospesa per infortunio, il mister del Battifolle: "Prevalga il buonsenso, rigiochiamola"

Francesca Muzzi
  • a
  • a
  • a

E' attesa per giovedì la decisione circa la partita Battifolle-Badia Agnano sospesa domenica scorsa al 57' a causa di un infortunio e mai più ripresa visto che i capitani delle due squadre si sono accordati per interrompere la gara. Le due società, rifiutandosi di giocare, da regolamento rischierebbero entrambe partita persa, multa e un punto di penalizzazione. Ma la decisione sta all'interpretazione del giudice sportivo che, vista la situazione (il giocatore del Badia Agnano sembrava essersi infortunato molto gravemente al ginocchio, tanto da far decidere ai presenti di non spostarlo dal campo) potrebbe decidere di far rigiocare la gara. Sulla questione interviene l'allenatore del Battifolle, Nofri, che spiega i fatti: "Abbiamo atteso per 40 minuti l'arrivo dell'ambulanza mentre il giocatore era in campo, e c'è voluta più di un'ora prima che il mezzo di soccorso partisse verso il Pronto Soccorso - racconta - i giocatori, sia gli ospiti, sia i locali, erano scossi, infreddoliti visto il lungo stop. Il Badia Agnano ci ha chiesto di interrompere il match e noi, visti i buoni rapporti, abbiamo acconsentito in segno di fair play. Sarebbe paradossale adesso se venissimo puniti per la nostra generosità. Spero che prevalga il buonsenso e che il giudice sportivo decida di far ripetere la gara.