Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Partita sospesa per infortunio: non si rigioca. Sconfitta, multa e penalizzazione

Francesca Muzzi
  • a
  • a
  • a

E' stata inclemente la decisione del giudice sportivo nei confronti di Battifolle e Badia Agnano che domenica scorsa avevano, di comune accordo, interrotto il match dopo il grave infortunio accorso al giocatore del Badia Agnano Francesco Serrapica che aveva interrotto il match per oltre un'ora. Il bollettino parla chiare: non si rigioca. Il giudice ha preso alla lettera il regolamente senza ammettere scusanti e, vista la rinuncia di entrambe a proseguire la gara, ha inflitto a tutte e due la sconfitta a tavolino, con un punto di penalizzazione e l'ammenda di 250 euro.  A nulla è valso l'appello del mister del Battifolle Nofri che aveva invitato al buonsenso riconducendo al fair play sportivo la decione di interrompere il match. LEGGI: Partita sospesa per infortunio, il mister del Battifolle: "Prevalga il buonsenso, rigiochiamola" Il bollettino del giudice sportivo, dopo aver elencato i fatti, spiega: "Il giudice sportivo... ricorda che una giurisprudenza ormai consolidata impone alle societa' la piena conoscenza delle norme sportive – ivi compreso l'art. 53 N.O.I.F. – che, per la sua stessa formulazione, impone alle societa' di far concludere alle squadre (salva diversa determinazione arbitrale, unico soggetto legittimato a tale decisione) le gare iniziate. E' pur vero che un incidente puo' certamente colpire la sensibilita' dei giocatori in campo (sensibilita' il cui sviluppo e' indubbiamente una delle finalita' principali di questo splendido giuoco) e che alcuni valori come la solidarieta', lo spirito di squadra, l'umanita', possano indurre le squadre ad adottare decisioni drastiche le cui motivazioni non possono non essere comprese da questo G.S.T., ma e' altrettanto vero che le formazioni che scendono in campo si impegnano, per regolamento federale, a terminare le gare cui prendono parte ...  Non occorre certo elencare la pletora di incontri nei quali infortuni, anche importanti, che sicuramente hanno scosso i giocatori in campo sono stati superati dalla determinazione degli stessi nel concludere l'incontro ... Per questo il giudice sportivo infligge all'A.S.D. Pol. Battifolle ed all'A.S.D. Badia Agnano la punizione sportiva della perdita della gara con il punteggio di 0-3, la penalizzazione di UN punto in classifica nonche' l'ammenda di 250 Euro quale prima rinuncia".