Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Arezzo ko. Capuano: "Rabbia per il gol"

Esplora:

Francesca Muzzi
  • a
  • a
  • a

AREZZO (3-5-1-1): Benassi; Villagatti, Panariello, Crescenzi; Franchino (32' st Brumat), Cucciniello (13' st Erpen), Dettori, Gambadori, Sabatino; Yaisien; Montini (13' st Testardi). A disposizione: Rosti, De Martino, Guidi, Coppola. Allenatore: Ezio Capuano. CREMONESE (3-5-2): Galli; Gambaretti, Briganti, Castellini; Campagna (38' st Haouahe), Di Francesco (34' Moroni), Jadid, Palermo, Crialese; Brighenti, Ciccone (26' st Pasi). A disposizione: Quaini, Zieleniecki, Baschirotto, Finazzi, Pasi. Allenatore: Marco Giampaolo. ARBITRO: Capilungo di Lecce. Assistenti Napolitano di Napoli - De Rubeis de L'Aquila. OA: Canzonieri di Roma. RETE: 21' st Brighenti NOTE: Ammoniti Campagna, Sabatino, Franchino, Crescenzi, Gambadori, Dettori AREZZO - Dopo cinque pareggi consecutivi, l'Arezzo si ferma (vedi foto). Passa la Cremonese al Comunale con un gol di Brighienti nella ripresa al termine di una partita che regala pochissimo nel primo tempo e qualcosa di più nel secondo. Succede davvero poco nei primi 45 minuti dove le due squadre si equivalgono con un leggero predominio della Cremonese che si fa vedere all'inizio con Ciccone che scalda il piede con un tiro dal limite che vola sopra la traversa. Poi è la volta di Brighenti, ma la parata di Benassi strappa applausi. L'Arezzo al 24' chiama Galli alla deviazione in angolo una girata di Yaisien. Il primo tempo è tutto qui. E le squadre vanno a riposo sullo zero a zero. Nella ripresa Capuano fa entrare Erpen e Testardi, ma è la Cremonese a passare in vantaggio al 21' con Brighenti, complice la deviazione di un difensore amaranto che ha fatto schizzare la palla dentro la porta. Negli ultimi cinque minuti l'Arezzo resta in dieci per l'espulsione di Crescenzi per doppia ammonizione. Quattro minuti di recupero e poi l'arbitro dice che basta così. L'Arezzo cade, la Cremonese vince. Al termine della partita Capuano sottolinea: "Non posso rimproverare niente ai miei ragazzi. Ma quanta rabbia per il gol preso in quel modo". Prossimo turno sabato 18 aprile a Como e poi Arezzo in campo il 25 aprile e il primo maggio.