Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Festa amaranto, l'Arezzo vince 2-1. Salvezza matematica

Esplora:

Francesca Muzzi
  • a
  • a
  • a

AREZZO (3-4-2-1): Benassi; Villagatti, Panariello, Guidi (6' st Erpen); Brumat, Gambadori, Coppola (32' st Cucciniello), Sabatino; Yaisien, Padulano (40' st Mariani); Montini. A disposizione: Rosti, De Martino, Crescenzi, Franchino, Mariani. Allenatore: Ezio Capuano. MONZA (4-3-3): Chimini; D'Ambrosio, De Bode, El Hasni, Pugliese; Pessina (40' st Acampora), Asante, Uliano; Cojocnean (24' st Corduas), Bernasconi (32' st Grandi), Carbonaro. A disposizione: Bizzi, Caracciolo, Acampora, Valencic, Torri. Allenatore: Fulvio Pea. ARBITRO: Zanonato di Vicenza (Bertasi di Verona - Zanetti di Portogruaro). OA: Matteini di Firenze. RETI: 10' Pessina, 40' st Mariani, 41' st Panariello NOTE: 22' Espulso Carbonaro AREZZO-  E' un altro 25 aprile amaranto. L'Arezzo rimonta il Monza che era passato in vantaggio nel primo tempo e alla fine della partita prima pareggia con Mariani e poi vince con Panariello. La salvezza è matematica. E' festa con lo stadio che alla fine canta l'inno dell'Arezzo. Finisce il primo tempo con l'Arezzo sotto di un gol. La rete è arrivata dopo appena dieci minuti con Pessina che infila Benassi di testa. In tribuna è tornato il presidente Ferretti premiato prima della partita da don Giuliano Faralli, presidente dell'Associazione Solidarietà in Buone Mani. E in tribuna c'è anche Giovanni Galli. "Sono venuto alla partita, insieme ad alcuni amici di Arezzo". L'Arezzo risponde al 20' con Montini, ma il suo colpo di testa davanti alla porta è da dimenticare. Al 22' il Monza resta in dieci per l'espulsione di Carbonaro. Ricordiamo che agli amaranto, basta un punto per essere matematicamente salvi. Nella ripresa Capuano gioca subito la carta Erpen al posto di Guidi e l'Arezzo avanza il baricentro. Al 13' Brumat dalla distanza colpisce la traversa. Al 21' conclusione di Yaisien, respinta, ma non c'è nessuno. 22' ancora Montini davanti alla porta schiaccia e basta. 23' Villagatti: conclusione di poco sul fondo. 32': ci prova ancora Gambadori con un tiro rasoterra dalla distanza che finisce sul fondo. Yaisien, il migliore in campo, prova a sorprendere Chimini con un tiro dalla sinistra che si fa la barbas al secondo palo. Al 40' Capuano va entrare Mariani e un minuto dopo segna: 1-1 Trenta secondi e Panariello raddoppia. Capuano si lancia nella corsa sfrenata sotto la Curva e viene espulso.