Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Arezzo, i campini si riavvicinano

Francesca Muzzi
  • a
  • a
  • a

Si sono incontrati di sabato 18 luglio. E già questo potrebbe bastare per capire la volontà che c'è da entrambe le parti di risolvere la questione. Dopo avere visto l'avvocato Zanobi lunedì 13 luglio, l'assessore Tanti ha incontrato ieri il diggì Lami. Un faccia a faccia durato più di un'ora e dal quale, Lami è uscito particolarmente soddisfatto. “Prima di tutto mi preme sottolineare - ha detto - l'interesse reale dell'assessore Tanti che si sta dando molto da fare per cercare di risolvere questa situazione. Un interesse concreto che mi dà molta fiducia”. Entrando nel dettaglio dell'incontro, il diggì specifica: “Sono davvero molto contento per come si sta incanalando la situazione. Penso che siamo sulla buona strada”. Non entra nei particolari della trattativa, anche perché essendo tale, non ha nessuna intenzione di rovinarla magari dicendo troppo. Lami dichiara: “Sul tavolo abbiamo messo quelle che sono le esigenze dell'Arezzo, le nostre necessità. Se collimano tutte tra Comune e la stessa famiglia Funghini penso che non ci saranno problemi”. Se gli chiediamo quanta fiducia ha stavolta, in una scala da 1 a dieci, Lami risponde: “Sette. E ciò mi è dato dal fatto che l'assessore sta facendo davvero tanto. E esserci incontrati di sabato pomeriggio alle 18 dimostra quanto ci teniamo che questa trattativa vada a buon fine”. Il passo successivo sarà dunque quello di tornare dall'avvocato Zanobi? “Non credo che ce ne sia bisogno. A metà settimana sapremo qualcosa di più preciso. Ormai siamo alla stretta finale”.