Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

L'ex Invernizzi trafigge l'Arezzo al Fedini. Saltano i nervi alla fine

Capuano con i suoi ragazzi

Francesca Muzzi
  • a
  • a
  • a

L'Arezzo sconfitto al Fedini dall'ex Invernizzi che nel finale trova la rete su punizione. Sorpresa per Capuano: in tribuna ci sono i suoi due figli. Debutta Tremolada e rientrano Cori e Bentancourt. Solito 3-5-2 per l'Arezzo: De Martino, Milesi, Carlini in difesa, Brumat e Sperotto esterni, Capece vertice basso, Feola e Tremolada gli interni, Cori e Bentacourt le punte. Due giocatori in prova: Ferrari e Cristaldi. Unico assente Vinci. La Sangiovanense risponde con un 4-3-3: Errico in porta; Treghini, Nocentini, Guidotti e Bini sulla linea dei difensori, Romanelli, Bono e Mugelli a centrocampo e in avanti Regoli, Papa e Invernizzi. In panchina c'è anche l'ex Bucaletti. Pronti via e dopo un vivace avvio della Sangiovannese, l'Arezzo va vicino al vantaggio. Prima al 20' con Cori che assistito da Bentancourt si trova solo davanti al portiere e gli tira addosso, e poi al 23' Sperotto su angolo di Tremolada non trova lo specchio della porta. Nel finale di tempo, Brumat su preciso cross di Tremolada mette sul fondo di testa. Nel secondo tempo solita girandola di sostituzioni e palla gol per Calabrese ben servito da Brumat che però fallisce. Al 25' Sangiovannese vicina al gol. Pasticcio tra Milesi e Panariello, ma Marcon non approfitta. All'80' Invernizzi su punizione segna la rete che dà il vantaggio alla Sangiovannese e la vittoria in una partita che nel finale fa scaldare gli animi, tanto che l'arbitro è costretto a fischiare la fine con qualche minuto di anticipo. Ora l'Arezzo tira il fiato fino a lunedì. Cambia l'avversario per la prima amichevole del 22: gli amaranto giocano contro il Gubbio.