Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Buon compleanno Petrarca: 40 e tutti a tavola

Francesca Muzzi
  • a
  • a
  • a

Tanti auguri Petrarca Pallamano. Sabato 19 settembre c'è un grande, grandissimo appuntamento. E' il compleanno della società che fa 40 e che verrà festeggiata nel chiostro di San Domenico con una tavolata che coinvolgerà tanti, tantissimi pallamanari di ieri, oggi e domani. A capotavola ci sarà il presidentissimo, Riccardo La Ferla, ex giocatore e che da oltre dieci anni guida il team aretino. Lui la Petrarca Pallamano l'ha vista nascere. “Tutto cominciò al liceo classico - racconta - Siamo stati noi, 40 anni fa, a portarla fuori dai confini scolastici e poi a farla diventare una società sportiva”. All'inizio erano loro quei liceali che andavano, in bicicletta, a Pieve al Toppo per allenarsi sul campo di asfalto tracciato sul piazzale di un noto mobilificio allora sponsor di una squadra femminile romana che fu campione d'Italia. Poi vennero la promozione in serie B e le partite che la Petrarca giocava a Chianciano perché ad Arezzo non c'era un campo coperto. E ancora le trasferte ad Anghiari, perché le Caselle erano crollate per neve. Quanti ricordi che sabato 19 si metteranno intorno alla tavolata preparata per l'occasione. “E ci saremo tutti - continua La Ferla - La voglia di continuare a mandare avanti questa società non è mai passata. Nonostante che tutti noi, ex giocatori, abbiamo figli che non giocano a pallamano. Praticamente ci siamo adottati l'uno con l'altro affinché questa tradizione non cessi mai”. Una tradizione che quest'anno si concretizza “in nove squadre giovanili. Mica male”, sottolinea “che si spera daranno seguito ad un anno, quello appena trascorso che ha portato in casa Petrarca: centocinquanta tesserati, due titoli regionali giovanili con lusinghiera partecipazione alle finali nazionali, oltre alla doppia vittoria nel trofeo Coni Toscana categoria Under 14, un terzo posto assoluto in Under 16 femminile, nove convocati fra ragazzi e ragazze per il Trofeo delle Aree, anticamera delle nazionali giovanili. Ancora, la maglia azzurra per Rebecca Romualdi e la chiamata per babbo Ruben nello staff tecnico nazionale femminile nonchè, per inciso, responsabile di area Centro. Una serie B andata oltre le aspettative” (guarda le foto) E adesso proprio da questo bilancio, fatto di numeri e momenti importanti, riparte la Petrarca Pallamano nella stagione che va ad incominciare con l'entusiasmo di sempre. Stagione impegnativa, con la partecipazione a tutti i campionati giovanili ed una serie B giovane per età ma adulta per ambizioni. La Petrarca riparte da qui. Dalle vittorie, dai sorrisi, dalle amicizie che col tempo si sono fortificate. Riparte anche da qualche boccone amaro che ha dovuto ingoiare. Riparte dagli atleti, dai loro genitori. Gli aretini non sarebbero gli stessi, Arezzo non sarebbe la stessa senza la pallamano e senza la Petrarca. Non è solo sport. “E' tutto - dice ancora Riccardo La Ferla che da presidente augura e si augura - che questa tradizione possa continuare. Che ci sia sempre l'entusiasmo come quello che ci ha contraddistinto 40 anni fa”. E allora tutti insieme: tanti auguri Petrarca Pallamano. 40 e favolosa!