Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

L'alba di Capuano e un'altra tegola: "Perso Feola"

Francesca Muzzi
  • a
  • a
  • a

Eziolino Capuano va verso la Carrarese con un cerotto sul naso ("ho un problema con un capillare") e con un'altra tegola: "Non ci sarà Feola - dice - si è fatto male durante l'amichevole contro il Lucignano e sabato di sicuro salterà la partita. Speriamo di recuperarlo per sabato 17 contro il Prato". In compenso contro la formazione di Remondina - sabato 10 ottobre alle 20.30 - tornerà Cori. "Era già convocato per Savona e dunque potrebbe anche giocare". La sconfitta nell'amichevole a Lucignano ha fatto saltare i nervi all'allenatore che ha deciso - giovedì 8 ottobre - di fare allenare la squadra alle 7.30 del mattino. "Non è una punizione - dice Capuano - è solo che i giocatori sono tutti animali strani e se uno non li tiene bene al guinzaglio, questi ti mangiano. Io non punisco nessuno, questi si sono puniti da soli". Per approfondire vedi anche: il video su Capuano e i giocatori come animali "Così li ho fatti alzare alle 7 e non hanno nemmeno fatto l'amore con le rispettive fidanzate" e poi aggiunge: "Fare l'amore fa bene è fare le capriole che non va bene", sottolinea il tecnico amaranto che si improvvisa anche insegnante di sesso. Vedi video su Capuano e il sesso Poi il pensiero va alla partita contro la Carrarese e ai tanti ex che torneranno ad Arezzo: Erpen, Dettori, Vitiello e Sandro Federico. Ai quali si aggiunge anche Paolo Andreini. "Sono tutte persone che all'Arezzo hanno dato tantissimo - sottolinea Eziolino - Federico, per esempio, fu determinante in fase di ripescaggio". "La Carrarese è una squadra fortissima. Non ha mai perso, che altro vi devo dire? Penso che possa bastare". Sì, decisamente.