Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Benassi, niente squalifica, ora si sfoga: "Io non dimentico"

Francesca Muzzi
  • a
  • a
  • a

Massimiliano Benassi, l'ex portiere dell'Arezzo non sarà squalificato per tre anni e 6 mesi (episodio che si riferisce a quando giocava nel Lecce) come aveva chiesto il Procuratore Federale Stefano Palazzi. “La Corte Federale d'Appello a sezioni unite, con C.U. n. 34 pubblicato in data odierna, ha definitivamente dichiarato inammissibile il ricorso per revocazione proposto dalla Procura Federale nei confronti dell'U.S. Lecce e relativo alla gara Lecce - Lazio del maggio 2011. Ciò significa che non verrà comminato alcun punto di penalizzazione nei confronti dell'U.S. Lecce e nessuna squalifica al calciatore Massimiliano Benassi. La società è stata difesa in questo giudizio dal Prof. Avv. Saverio Sticchi Damiani e dall'Avv. Domenico Zinnari”. Massimiliano Benassi che ad Arezzo ha lasciato un bellissimo ricordo vincendo anche il Cavallino d'Oro - ha vestito anche la maglia della Sansovino - tira un sospiro di sollievo e scrive sul proprio profilo Facebook: "Ho passato 4 anni brutti, 4 anni che ho sentito dirmi di tutto, sono andato a terra mi sono rialzato , e poi ancora a terra e alla fine ho vinto io ............... Tanta gente mi è stata vicina e tanta gente mi ha voltato le spalle , e per quelle che mi hanno voltato le spalle nn pensate che adesso Max dimentica tutto ............ Anzi vi dico che sono avvelenato con voi ............. Chi mi ha messo da parte che sperava nella mia squalifica e lo sai che vi dico ........... È meglio che nn dico niente .............. Anzi una cosa ........ Vergognatevi ........ Nn voglio giustificazioni da parte di nessuno , e per quelle persone vi dico ...... Mi dispiace vi è andata male ............. Adesso mi riprendo tutto con gli interessi ............ora per qualcuno nn ci sono più scuse perché Max è tornato ..............“