Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Via dell'Acropoli: il Comune ritira le chiavi al Vasari

Esplora:

Francesca Muzzi
  • a
  • a
  • a

È giovedì 15 ottobre la data fissata dal Comune di Arezzo per il cambio di gestione della struttura da rugby di via dell'Acropoli. In quel giorno, più precisamente alle 13.00, l'amministrazione ritirerà dal Vasari Rugby le chiavi dell'impianto per consegnarle all'Arezzo Rugby Football Club. "In tale occasione", si legge nella lettera inviata dal Comune alle due società, "sarà redatto un verbale di consegna e sarà verificato lo stato di consistenza dell'impianto sportivo". Questo provvedimento, dunque, dà continuità al pronunciamento del Consiglio di Stato che nei giorni scorsi aveva approvato l'affidamento in gestione del campo all'Arezzo Rugby, sospendendo di conseguenza il provvedimento del Tar che aveva riassegnato il polo cittadino al Vasari fino al 23 marzo 2016. «La nostra posizione non cambia - ribadisce l'avvocato Francesco Cherubini, presidente dell'Arezzo Rugby. - Siamo intenzionati a riavviare le trattative con il Vasari per trovare una soluzione transattiva alla vicenda e per assicurare alle sue squadre la possibilità di allenarsi e di giocare, già a partire dal primo turno di serie B di domenica 18 ottobre. Riteniamo che un accordo tra le parti sia necessario per il bene del rugby aretino, come da noi ampiamente dichiarato nelle memorie difensive depositate innanzi alle varie autorità giudiziarie che hanno trattato la questione». La questione dell'impianto è delicata soprattutto perché è l'unico dedicato al rugby e perché le sue dimensioni consentono ad una società di gestire numerosi campionati e di poter giocare in un unico fine settimana anche sei incontri ufficiali. Alla luce di tutto ciò, preoccupazione e ansia sono dimostrate dal Vasari che, il 15 ottobre, sarà costretto dopo oltre trent'anni a lasciare l'impianto.  articolo nell'edizione in edicola il 13 ottobre e on line http://edicola.corrierediarezzo.it/corriere/books/151013arezzo/#/1/