Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Sarri scrive a Capuano che si rilassa col cane Macchione

Francesca Muzzi
  • a
  • a
  • a

Eziolino Capuano passeggia con il suo cane. E' la prima volta che ce lo presenta. "Si chiama Macchione. L'ho chiamato così perchè quando avevo otto anni mi morì un cane che aveva lo stesso nome e così ho deciso di chiamarlo nello stesso modo”.Dopo la vittoria con il Prato, Capuano ha ricevuto tantissimi messaggi. Tra questi c'era anche quello di Sperotto? “Sperotto - risponde Capuano - Mi poteva cercare quando era il momento. Non lo ha fatto”. In compenso, però a Capuano lo hanno cercato tanti altri. Tra questi tanti colleghi e amici. Come Montella, Bisoli e Sarri. “Mi ha mandato un messaggio Sarri, così come hanno fatto Montella e Bisoli per complimentarsi per la vittoria e di appoggio alla mia scelta di Sperotto”. Anche se Ulivieri il mister lo ha criticato. “Sì, mi ha criticato e sinceramente non mi è piaciuto. Ma lui lo sa, perché l'ho chiamato subito. Gli ho detto quello che pensavo di lui. Prima di fare certe affermazioni, si ricordi di quello che lui ha combinato. Dice che non prenderà provvedimenti e per cosa dovrebbe prenderli? Mi dispiace, perché sono un associato da 22 anni e un presidente dovrebbe sempre difendere un suo associato. Anche se io in questa storia sono stato una vittima”. Ma per fortuna Eziolino si può consolare. Prima della partita di sabato 17 ottobre contro il Prato il presidente Mauro Ferretti gli ha inviato un messaggio. “Il presidente non mi chiama mai nei momenti diciamo normali. In questa settimana mi ha chiamato 5 volte al giorno. Mi è stato vicino. Mi ha difeso e prima di scendere in campo mi è arrivato un messaggio che mi ha commosso”. Il mister, ovviamente non ci legge il messaggio, ma dice solo: “Mi ha scritto che sarà con me fino alla fine”. Parole che hanno toccato il cuore di Eziolino che ha dedicato la vittoria a Mauro Ferretti. E ora avanti col Pontedera sabato 24 ottobre sempre alle 20.30.