Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

L'Arezzo verso Savona perde anche Monaco

Francesca Muzzi
  • a
  • a
  • a

L'Arezzo mercoledì 11 novembre gioca a Savona la partita di recupero interrotta per l'infortunio all'arbitro il 4 di ottobre. Ma ecco che arriva una nuova tegola. Oltre a Carlini non ci sarà nemmeno Monaco. Il difensore ha ricevuto una botta a Teramo e in questi due giorni non si è allenato. Capuano fa il conto della sfortuna: "Abbiamo preso otto pali dall'inizio dell'anno. Abbiamo subìto tanti infortuni. La fortuna dello scorso anno un po' ce la fa ripagare". E dunque in campo ci andrà: "Chi corre di più. Sono preoccupato - sottolinea il mister - perchè i ragazzi sono stanchi e con questa situazione infortuni non è facile mettere insieme anche undici giocatori". Una cosa è certa: "Bentancourt ci sarà magari accanto a Tremolada. Bentancourt è l'unico che corre. Badate bene, corre". Carlini invece potrebbe rientrare con la Lucchese: "E meno male che aveva i parastinchi, altrimenti si sarebbe rotto tutto". E a proposito di parastinchi Capuano critica Capece, perchè non li porta: "Dice che sente di avere i dobermann alle gambe. I giocatori di calcio sono scemi, come diceva il mio insegnante a Coverciano". C'è spazio anche per parlare di Pupo e di Gattuso, ma Capuano pensa soprattutto al Savona e al Teramo che ha inoltrato il reclamo, anche se su quello sottolinea: "Non mi preoccupa".