Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Capuano: De Martino, le donne "essere umani come noi maschietti" e poi c'è il Savona

Francesca Muzzi
  • a
  • a
  • a

Sabato 13 febbraio c'è Arezzo-Savona e Capuano presenta così la partita. Prima però parla del caso De Martino, dell'arbitro donna e di Crescenzi, l'ex con il quale ha battibeccato domenica 7 febbraio subito dopo la partita a Pisa. Si comincia dal caso De Martino e dalla tentata aggressione ai danni del giornalista Andrea Avato. Capuano spiega perchè non lo ha messo fuori rosa e perchè la situazione che si era venuta a creare con Sperotto "era totalmente diversa". guarda il video Capuano: "Perchè non ho mandato via De Martino". Poi a Capuano gli viene anche chiesto della designazione dell'arbitro donna, Silvia Tea Spinelli che arbitra per la prima volta l'Arezzo. "Le donne sono essere umani come noi maschietti", attacca l'allenatore che cerca forse di non cadere in qualche frase poco felice. "Auguro all'arbitro donna di portare in fondo la partita e gli faccio un grande in bocca al lupo". video di Capuano sull'arbitro donna e sul calcio e le donne Non le manda a dire nemmeno a Crescenzi, l'ex dell'Arezzo che domenica 7 febbraio a Pisa ha battibeccato con il tecnico. "Crescenzi è uno scostumato, un ingeneroso. Uno che non ha le p... per dirmi le cose in faccia e prima della partita". guarda il video su Crescenzi E poi si parla anche della partita. Del Savona, di Mendicino e di Greco. "Il primo è fortemente in dubbio, Greco invece potrebbe farcela". E non sono escluse altre novità soprattutto a centrocampo.