Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

L'Arezzo verso Ancona con un dubbio

Francesca Muzzi
  • a
  • a
  • a

Ultimi ritocchi per la partita di domenica 13 marzo ad Ancona, fischio d'inizio ore 17.30. Ma Capuano ha un dubbio. "Bentancourt - dice - si è fatto male nella partitella di giovedì contro la Berretti e non so se giocherà. Recuperato invece Benedetti". Con la salvezza quasi in tasca, l'Arezzo cerca nuovi stimoli in queste nove giornate che rimangono alla fine del campionato: "La Tim Cup è uno di questi", dice l'allenatore. Ma per chi è fuori dal campo un altro argomento interessante è capire il futuro di Capuano: "Ho un altro anno di contratto - dice - Non vedo perchè non dovrei rimanere. Io ho dato tanto per l'Arezzo. Ho dato litri di sangue". Staremo a vedere mentre dentro le stanze dei bottoni si lavora anche per il rinnovo dei giocatori. Ma si lavora anche a cercare un'altra soluzione per i campi di allenamento. Quello di via Arno: "E' una vergogna - sottolinea Capuano - Non è possibile giocare in un campo che va bene solo per i maiali e le scrofe". La soluzione la stanno cercando il direttore generale Andrea Riccioli insieme all'assessore Lucia Tanti. Il mister parla anche della Berretti "che sta per cucirsi addosso lo scudetto di campioni d'Italia" e alla fine della conferenza stampa se ne va con uno slang...aretino: "Alò". Alò.