Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Arriva il Giro, monumenti di rosa

Francesca Muzzi
  • a
  • a
  • a

Una città tutta rosa per accogliere il Giro d'Italia. Sabato 14 maggio la corsa arriverà ad Arezzo e, per celebrare adeguatamente questo grande evento sportivo, il Comune ha messo in piedi una serie di iniziative insieme alle associazioni di categoria e alle aziende per realizzare la coreografia che accoglierà la carovana ciclistica. Il calendario di eventi, presentato ad un mese preciso dal Giro, ha coinvolto l'universo sportivo ed economico cittadino con l'obiettivo di farne un grande evento promozionale per l'intero territorio aretino. «Siamo felici per la bella risposta della città - ha spiega il sindaco Alessandro Ghinelli. - L'amministrazione comunale, oltre a farsi carico dello sforzo organizzativo e logistico, contribuirà a questa coreografia illuminando di rosa il palazzo comunale, la statua di Guido Monaco, la Pieve e alcuni monumenti come quelli all'interno delle rotonde di via Tarlati e viale Giotto». Nell'opera promozionale del Comune, presentata dall'assessore allo sport Lucia Tanti, rientrerà anche la creazione di sei striscioni che saranno collocati in vari punti della città per celebrare il Giro, mentre un'opera di adeguamento sarà svolta per i locali messi a disposizione dal Liceo Scientifico per il quartier tappa, con la sistemazione del parcheggio, la tinteggiatura di parte della parete esterna e dei locali interni, e l'installazione di un impianto elettrico temporaneo per l'evento. L'arrivo del Giro d'Italia sarà affiancato anche da altri eventi sportivi promossi dal Coni provinciale: alle 15.00 in piazza della Libertà vi sarà la coreografica esibizione delle campionesse d'Italia della Gymanestrada della Ginnastica Petrarca, mentre alle 13.00 l'ultimo tratto della tappa cittadina sarà invaso dai ciclisti delle società aretine che anticiperanno l'arrivo della carovana rosa. Importante è stato anche l'apporto delle associazioni di categoria con Confindustria che si occuperà dell'abbellimento della rotonda di porta San Clemente con una sistemazione di rose rosa, con Confesercenti che sta predisponendo un progetto di allestimento in rosa delle vetrine dei commercianti, e con la Confederazione Agricoltori che organizzerà un punto di ristoro e dei prodotti tipici a Poti. La Confcommercio, che ha promosso un kit "Giro d'Italia" per tutte le attività commerciali, abbellirà le vie e le piazze del centro storico con palloncini e decorazioni rosa: venticinque mongolfiere saranno installate nelle piazze centrali della città, mentre negli snodi di collegamento del centro verranno piazzati degli archi colorati e nella rotatoria di via Petrarca un allestimento floreale. In contemporanea Coldiretti sta individuando imprese floro-vivaistiche per fornire piantine per l'adozione di spazi verdi, allestendo inoltre all'arrivo uno stand di degustazione e presentazione dei prodotti del territorio forniti dalle aziende locali. I gestori delle Logge del Grano, infine, offriranno ai giornalisti presenti al quartier tappa un buffet con i prodotti del territorio e le eccellenze aretine. Oltre allo sport e alla promozione turistica, non poteva mancare il lato culturale con la cooperativa sociale Margherita che organizzerà una mostra di fumetti sul tema della bicicletta, realizzati nell'ambito del progetto Park Factory. «Ringraziamo tutte le categorie economiche, le aziende, gli uffici comunali e la giunta - conclude l'assessore Tanti, - per l'impegno e l'attenzione dimostrata verso il Giro d'Italia, che ci ha permesso di colorare Arezzo di rosa».