Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

L'Arezzo verso via Arno o allenamenti in piazza del Comune?

Francesca Muzzi
  • a
  • a
  • a

Ricordate Walter Martucci? L'allora direttore sportivo dell'Arezzo (serie D), nell'estate di cinque anni fa se ne uscì con la frase: “Porto la squadra ad allenarsi in Piazza Grande”. Stessi mesi e stessi problemi. Anche allora niente campini davanti allo stadio e un pellegrinaggio da un campo all'altro fino all'accordo con la famiglia Funghini. Cinque anni dopo l'Arezzo è sempre alle solite. Oggi il Cavallino si ritrova a galoppare da una parte all'altra della città o delle vallate. Tanto che qualcuno la provocazione di Martucci l'ha ritirata fuori e avrebbe detto: “Alleniamoci in piazza del Comune”. L'Arezzo da martedì 2 agosto si allena al Comunale. Niente più la Nave di Castiglion Fiorentino. Cosa succederà poi? Lunedì 1 agosto ci sarà l'incontro con la Uisp per riprendere i due campi che l'Arezzo aveva già lo scorso anno. Vale a dire quello di Buonconte e quello di via Arno. Ma con qualche condizioni in più, come spiega il presidente Gino Ciofini: “Per il campo di Buonconte non ci sono problemi, mentre invece per quello di via Arno dobbiamo valutare bene. Nel senso che il campo deve anche servire per le nostre attività della Uisp. Quindi dovremo metterci d'accordo e parlare bene prima di ridarlo definitivamente all'Arezzo”. Nel frattempo poi il Cavallino aspetta buone notizie per quanto riguarda la gestione dei campi delle Caselle e di Pratantico.