Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Il 51% dell'Arezzo a Nuccilli, ma Ferretti replica: "E' una truffa"

Alessandro Nuccilli

Francesca Muzzi
  • a
  • a
  • a

Il 51 per cento dell'Arezzo non sarebbe più di Mauro Ferretti che però resta presidente e avrà il 48 per cento delle azioni. Il nuovo proprietario è Alessandro Nuccilli che già aveva tentato di prendere il Siena e che invece aveva preso il Pavia e il Foligno. Ma il presidente Mauro Ferretti replica: "Il comando è sempre in mano mia. Siamo stati truffati". Per l'imprenditore romano, invece, non c'è nessuna truffa e il contratto è stato regolarmente firmato davanti ad un notaio. A chiarire i contorni di questa vicenda, sarà lo stesso presidente Mauro Ferretti lunedì 6 marzo nel corso di una conferenza stampa che si terrà allo stadio Comunale alle 16. Intanto Ferretti fa sapere: "Tranquillizzo la squadra, la città e tutti i nostri tifosi: non c'è stato alcun cambiamento nella proprietà della società ma solo un tentativo di truffa che ho già denunciato alle autorità competenti – afferma Ferretti. Lunedi sarò ad Arezzo assieme ai miei legali per chiarire ulteriormente e definitivamente la questione. Intanto concentriamoci tutti sulla gara di sabato 4 marzo contro la Racing Roma, fondamentale per ripartire nel nostro cammino che sul campo ci sta regalando grandi soddisfazioni”, conclude Ferretti. Si fa sentire anche Orgoglio Amaranto in qualità di socio di minoranza comunica: "Di essere stato informato fin dall'inizio di tutti i fatti occorsi  e visto l'increscioso epilogo preso farà tutto quanto in suo potere per tutelare l'interesse dell'U.S. Arezzo, dei suoi tifosi e di tutta la città stringendosi  al fianco del Presidente Mauro Ferretti che ha già attivato tutti i canali legali per ristabilire la reale situazione societaria. Altro non possiamo dire anche per rispetto dell'attività giudiziaria in corso".