Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Antonio Conte e Maurizio Sarri. L'ex presidente Mancini: "Ma il mio Arezzo retrocesse"

default_image

Francesca Muzzi
  • a
  • a
  • a

In un'intervista rilasciata a Tuttosport, l'ex presidente dell'Arezzo Piero Mancini ripercorre i tempi delle panchine di Antonio Conte e Maurizio Sarri che Mancini esonerò entrambi. Era il campionato 2006/2007, l'anno della serie B e l'anno della retrocessione. Ci fu la staffetta in panchina proprio tra Antonio Conte e Maurizio Sarri. «Evidentemente - dice Mancini a Tuttosport - allora non erano ancora al massimo delle loro potenzialità. Però si intravedevano. Per esempio, Antonio è sempre stato un vincente per natura e con quel carattere particolare poco incline ai compromessi. Sarri è un caparbio, quando si mette in testa un' idea fargliela cambiare è un' impresa non da poco". E poi Mancini chiosa: "Comunque quel mio Arezzo alla fine scese di categoria nonostante avesse avuto due tecnici di spessore internazionale".