Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Gatto: "Speso tanto per l'Arezzo. Ho pagato anche una trasferta"

Francesca Muzzi
  • a
  • a
  • a

La Neos insiste, ma chi siano questi compratori o soci di cui parla Gatto, ancora resta un mistero. Fabio Gatto dopo due giorni di silenzio risponde al telefono. Calmo e pacato, lo informiamo che Orgoglio Amaranto ha presentato un esposto. “Lo dice lei, noi non sappiamo niente”, risponde. Novità? “Sì, manca l'ok di Orgoglio Amaranto e poi è tutto fatto. Abbiamo ceduto l'84 per cento delle quote”. Orgoglio Amaranto ha ricevuto i documenti? “Sì”. Ma venerdì 9 marzo alle 19 ancora non erano arrivati, come confermato da Roberto Cucciniello. Torniamo a Gatto.Quando avrebbe chiuso la trattativa? “Mercoledì”. Perché allora giovedì ha incontrato Nuccilli, o meglio la Davest? “Non ho incontrato nessuno”. Li ha incontrati Messina. “Non lo so, abbiamo visto tante persone”. Se, come dice lei, tutto è fatto, perché non dà un segnale e magari paga gli stipendi? “Perché se non ho l'ok non butto via i miei soldi. Ho già speso tanto per l'Arezzo. Ho pagato Fratini e ho anche pagato una trasferta”. ARTICOLO COMPLETO SUL CORRIERE IN EDICOLA IL 10 MARZO 2018