Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Andrea, 8 anni è già un campione

Andrea Uccellini

Francesca Muzzi
  • a
  • a
  • a

Un vero e proprio talento. Figlio d'arte, con addosso già gli occhi dei big del motociclismo mondiale. Appena otto anni, Andrea Uccellini già sbanca tutto nel mondo del motocross: come regalo di compleanno la possibilità di gareggiare in una tappa del Campionato Europeo, piazzandosi subito a ridosso dei posti d'onore con grandi rimonte. Lui è di Sansepolcro, figlio di Luca già volto noto in questi ambienti avendo vinto e partecipato a campionati italiani e mondiali in quattro discipline completamente differenti: trial, enduro, motocross e motard. Il 20 maggio scorso, pochi giorni dopo aver compiuto l'età minima per poter gareggiare con la più importante federazioni (FMI, Federazione Motociclistica Italiana), Andrea ha avuto l'approccio con la tappa francese di Brue del Campionato Europeo EMX65 di motocross: il livello più alto del continente; il piccolo talento di Sansepolcro, classe 2010, ha colto due piazzamenti riservati a piloti con da due a quattro anni di esperienza in più, portando a termine le gare a ridosso della TOP20. “Sono sensazioni ed emozioni non facili da descrivere – racconta il padre, Luca Uccellini – quasi devastanti per un genitore in un mix di paura, felicità e tensione. È ancora piccolo, ma talento e maturità sportiva come un adulto. Nessuno lo ha forzato ad approcciarsi a questo sport, seppure in casa ci sono sempre state moto: prima con mio padre, poi io e oggi anche i miei due figli. Simone e Andrea, quest'ultimo che è salito per la prima volta in sella a tre anni e mezzo che è poi riuscito a stimolare anche il più grande. Voglio che comunque per il momento rimanga solamente un gioco per mio figlio, seppure se in futuro diventasse una professione a me non dispiace”. ARTICOLO COMPLETO SUL CORRIERE IN EDICOLA IL 18 GIUGNO 2018