Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Pieroni: "Floro Flores, un'idea sulla quale ci stiamo lavorando"

Ermanno Pieroni

Francesca Muzzi
  • a
  • a
  • a

Lo hanno già ribattezzato “sogno di una notte di mezza estate”. Il sogno ha un nome che ancora ad Arezzo fa battere il cuore. E' quello di Antonio Floro Flores, 33 anni e due stagioni da favola con la maglia amaranto. Ieri mattina l'indiscrezione lanciata dalla Gazzetta dello Sport che potrebbe tornare ad Arezzo, ha mandato in brodo di giuggiole i tifosi che hanno seguito numerosi la prima amichevole della stagione. Floro era al Bari da due stagioni. Ma si è ritrovato svincolato con il fallimento della società. Ha comunque un contratto che lo lega al Chievo per un altro anno, pari a 750mila euro. Cifre importanti, ma che sembrano non spaventare l'Arezzo. Non perché la società abbia voglia e intenzione di pagare così tanto il giocatore, quanto, perché soprattutto Ermanno Pieroni spera di trovare un accordo. Intanto diciamo subito che il direttore generale non smentisce la trattativa. “C'è stato un sondaggio - risponde su Floro - Diciamo che è un'idea, una bella idea. Ma naturalmente ci sono degli ostacoli non semplici da superare. Primo tra tutti il contratto di 750mila euro che lo lega al Chievo. Se il Chievo fosse disposto a pagare, ben venga. Poi l'altro ostacolo è legato a lui stesso. Nel senso che a Floro deve assolutamente piacere questa condizione, cioè quella di tornare ad Arezzo. Comunque ribadisco che l'idea c'è. Vediamo quello che succede. Il mercato chiude il prossimo 25 agosto e tutto nel calcio può succedere". ARTICOLO SUL CORRIERE IN EDICOLA IL 22 LUGLIO 2018