Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Brindisi e lavoro all'Arezzo, Lamma: "Vigilia strana, più Pistoiese che panettone"

Giuliano Lamma

Francesca Muzzi
  • a
  • a
  • a

E' una vigilia di Natale decisamente diversa, in termini calcistici. L'Arezzo si prepara mercoledì 26 dicembre alle ore 20.30 a ricevere la Pistoiese al Comunale e quindi il 24 e il 25 tutti ad allenarsi. Menù del pranzo di Natale? "I ragazzi sono tutti maturi e bravi. Sanno quello che devono mangiare, senza che nessuno glielo dica", sottolinea Giuliano Lamma, il vice allenatore di Dal Canto da tre anni insieme al mister. "Sì, è una vigilia di Natale particolare - continua - ma ci dobbiamo abituare". Poi comincia ad entrare nel vivo del post Gozzano e del pre Pistoiese. "I ragazzi stanno abbastanza bene. A parte Tassi che è uscito dal campo e che nei prossimi giorni dovrà essere sottoposto ad una risonanza magnetica. Gozzano? E' stata una vittoria importante e sofferta, per questo siamo ancora più contenti. Un successo diverso dagli altri". Per Lamma, la partita contro la Pistoiese, assume un sapore particolare, visto che per tanti anni ha giocato nel Prato. Una specie di derby: "L'ho detto anche ad Alessandro (Dal Canto ndr). Per me affrontare la Pistoiese fa un po' effetto, specialmente all'ultima giornata". Mercoledì 26 dicembre finisce infatti il girone di andata. L'Arezzo tornerà di nuovo al Comunale domenica 30 dicembre alle 14.30 per affrontare la Lucchese nella prima di ritorno. Poi Lamma svela anche il suo rapporto con Dal Canto. "E' tre anni che lavoro insieme ad Alessandro e mi sono trovato bene fin da subito e tento nel mio modo di dargli sempre una mano. Poi ogni decisione spetta sempre a lui". Così a Dal Canto è toccato di aprire la bottiglia di spumante per il brindisi di Natale.