Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Burzigotti gol, l'Arezzo passa nel finale

Esplora:

Francesca Muzzi
  • a
  • a
  • a

AREZZO (4-3-1-2): Pelagotti; Luciani (15' st Zappella), Burzigotti, Pinto, Sala; Buglio (15' st Benucci), Foglia, Serrotti; Rolando (26' st Basit); Brunori (26' st Persano), Cutolo (37' st Choe). A disposizione: Bertozzi, Sereni, Zini, Salifu, Tassi, Borghini, Belloni. Allenatore: Alessandro Dal Canto. OLBIA (4-3-1-2): Marson; Pinna, Bellodi, Iotti, Pisano; Vallocchia, Gemmi (31' st Muroni), Biancu; Peralta (31' st Pennington, 45' st Maffei); Ogunseye, Ceter. A disposizione: Romboli, Van der Want, Pitzalis, Della Bernardina, Cusumano, Senesi, Maffei. Allenatore: Michele Filippi. ARBITRO: Eduart Pashuku di Albano Laziale. Assistenti: Giuseppe Di Giacinto di Teramo - Andrea Micaroni di Chieti. RETE: 42' st Burzigotti NOTE: Ammonito Pinna (23'), Ceter Valencia (40'). Minuti di recupero 2' e 4' L'Arezzo centra i tre punti dopo una prestazione che non si farà certo ricordare per i colori amaranto. Più Olbia che Arezzo alla fine del primo tempo. L'Olbia si fa vedere all'11' con un calcio di punizione di Biancu che Pelagotti alza sopra la traversa. Valencia al 22' fa venire i brividi all'Arezzo. Scappa via al controllo di difensori amaranto, ma spara la palla addosso a Pelagotti da due passi. L'Arezzo, dopo otto minuti dalla ripresa, va vicino al gol con un tiro di Cutolo che viene deviato in calcio d'angolo. Incredibile occasione per l'Olbia con Ogunseye che sbaglia clamorosamente a Pelagotti battuto. Il suo tiro finisce fuori. 25' Benucci dal limite, rasoterra, parato. Nel finale arriva il gol dell'Arezzo con Burzigotti che mette in rete un pallone da calcio d'angolo. Arrivano i tre punti e alla fine è questo ciò che conta.